Ryanair

400 milioni di nuova liquidità per Ryanair

Tempo di lettura < 1 minuto

Non una semplice iniezione di nuova liquidità, ma anche un attenta operazione di rifinanziamento per non abbassare il rating BBB di Ryanair.

400 milioni di euro con l’emissione di nuove azioni, ufficialmente per rafforzare il bilancio in vista delle potenziali opportunità di mercato, ovvero anche muove acquisizioni.

Sono state emesse 35.242.291 azioni, circa il 3,2% del capitale sociale complessivo, al prezzo di 11,35 euro per azione, con uno sconto di circa il 2,6% rispetto al prezzo di chiusura di ieri.

“Guardando oltre il prossimo anno, ci aspettiamo che ci saranno significative opportunità di crescita per il modello a basso costo di Ryanair, poiché i concorrenti si restringono, falliscono o vengono acquisiti da vettori salvati dal governo“, si legge in una nota di Ryanair. “Il collocamento fornirà a Ryanair una maggiore flessibilità finanziaria per cogliere queste opportunità“.

Ryanair mantiene ad un livello relativamente basso il suo debito, e’ la meno esposta tra le compagnie low cost insieme a Wizz.

Nel 2021 un debito di 1,9 miliardi di euro in scadenza, inclusi un Eurobond da 850 milioni di euro e 600 milioni di sterline raccolti nell’ambito del Covid Corporate Financing Facility del Regno Unito, quest’ultimo dovra’ essere rifinanziato anche da easyJet.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi