Boeing

B7373max a settembre i test in volo di EASA

Tempo di lettura < 1 minuto

L’Agenzia dell’Unione europea per la sicurezza al volo EASA inizierà i test di volo del Boeing 737 MAX, seguono quelli già iniziati della FAA americana e dell’autorità canadese.

L’EASA, insieme a Boeing e alla Federal Aviation Administration, hanno raggiunto un accordo per iniziare i test di volo il 7 settembre a Vancouver in Canada.

EASA come Transport Canada, vuole condurre propri test indipendenti anche se in collaborazione con FAA per valutare la sicurezza e l’affidabilità degli aggiornamenti effettuati sul Max e la sicurezza dell’aeromobile.

I test di volo verranno peceduti da una settimana di test nel simulatore nel centro di addestramento dell’aeroporto di Londra Gatwick (LGW).

Il Joint Operations Evaluation Board (JOEB), composto dai piloti del Boeing 737 MAX, inizierà le procedure di test il 14 settembre 2020.

L’EASA ha lavorato costantemente, in stretta collaborazione con la FAA e la Boeing, per riportare in servizio il Boeing 737 MAX il prima possibile, ma solo una volta convinto che sia sicuro“, si legge nella dichiarazione EASA.

EASA segnala che Boeing deve ancora apportare alcune modifiche al suo progetto prima che l’aereo possa essere certificato, ma la “maturità complessiva del processo di riprogettazione è ora sufficiente per procedere ai test di volo“, come indicato nel dichiarazione.

Il 27 agosto 2020, Transport Canada ha iniziato la sua campagna di test di volo completando il suo primo volo di prova con il Boeing 737 MAX.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi