Airbus

Airbus ATTOL test conclusi

Tempo di lettura 2 minuti

Finalmente un altra bella notizia da Airbus che ha concluso con successo i test del sistema automatico ATTOL con prove di volo completamente autonome.

Quando innovazione, tecnlogia, ricerca, esperienza, passione e alte competenze si uniscono in Airbus succede questo, in due anni di test in volo, si conclude il progetto di taxi autonomo, decollo e atterraggio (ATTOL).

Autonomous Taxi, Take-Off & Landing (ATTOL)

Nel completare questo progetto, Airbus ha perfezionato un sistema completamente automatico per il rullaggio, il decollo e l’atterraggio di un aereo commerciale attraverso test di volo completamente automatici basati sulla visione utilizzando la tecnologia di riconoscimento delle immagini, una novità mondiale nel settore dell’aviazione.

Per i test è stato utilizzato un Airbus A350-1000 il più evoluto in Airbus.

In totale, sono stati condotti oltre 500 voli di prova. Circa 450 di questi voli erano dedicati alla raccolta di dati video non elaborati, al supporto e alla messa a punto di algoritmi, mentre una serie di sei voli di prova, ciascuno comprendente cinque decolli e atterraggi per volo, sono stati utilizzati per testare le capacità di volo autonome.

Il progetto ATTOL è stato avviato da Airbus per esplorare in che modo le tecnologie autonome, incluso l’uso di algoritmi di apprendimento automatico e strumenti automatizzati per l’etichettatura dei dati, l’elaborazione e la generazione di modelli, potrebbero aiutare i piloti a concentrarsi meno sulle operazioni degli aeromobili e di più sul processo decisionale strategico e sulla gestione del piano di volo.

Airbus è ora in grado di analizzare il potenziale di queste tecnologie per migliorare le future operazioni degli aeromobili, migliorando nel contempo la sicurezza degli aeromobili, garantendo il mantenimento dei livelli senza precedenti di oggi.

Airbus continuerà la ricerca sull’applicazione di tecnologie autonome insieme ad altre innovazioni in settori quali materiali, sistemi di propulsione alternativi e connettività e grazie a queste opportunità, Airbus sta aprendo la possibilità di creare nuovi modelli di business che trasformeranno il modo in cui gli aeromobili vengono sviluppati, fabbricati, pilotati, alimentati e sottoposti a manutenzione.

Il rapido sviluppo e la dimostrazione delle capacità di ATTOL è stato reso possibile grazie a un team interdisciplinare, interfunzionale e globale composto da team di ingegneria e tecnologia Airbus, Airbus Defence and Space, Acubed (Project Wayfinder), Airbus China e ONERA sotto la guida di Airbus UpNext.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi