Wizz Air

L’ambizioso piano ad Abu Dhabi di Wizz Air

Tempo di lettura 2 minuti

Wizz Air ha in programma di arrivare a ben 100 aerei nella sua nuova base ad Abu Dhabi entro il 2035, lo afferma il CEO Jozsef Varadi.

Durante un webinar dell’Arabian Travel Market, Varadi ha confermato l’apertura del nuovo hub di Wizz Air entro la fine del 2020.

I piani per il nuovo AOC e base ad Abu Dhabi sono iniziati nel dicembre 2019 con un accordo tra Abu Dhabi Developmental Holding Company (ADDH) e Wizz Air Holdings.

Il coronavirus ha fermato tutti gli aerei a terra di Wizz Air senza intaccare i piani di espansione della compagnia aerea, che è anche stata la prima a ripartire, l’unica che non ha ridotto ne annullato ordini di nuovi aeromobili, la più ottimistica con al comando quello che potrebbe sembrare l’erede di Michael O’Leary.

Nei prossimi 15 anni Varadi intende arrivare a 100 aereo as Abu Dhabi seguendo l’esempio dell’espansione di Wizz Air In Europa. “Questa è un’iniziativa che ci porterà probabilmente alla scala di Wizz Air Hungary nello stesso periodo. Quindi, se guardi i numeri, Wizz Air Hungary è arrivato a circa 100 aerei in 15 anni. E anche Wizz Air Abu Dhabi arriverà anche su 100 velivoli in 15 anni, se non di più ”.

Wizz Air ha una flotta Airbus Only con aeromobili della famiglia A320 tra cui versioni dell’A320 e A321, in arrivo anche i nuovi A321 XLR.

L’esperienza in volo ad Abu Dhabi sarà del tutto simile a quella di Wizz Air in Europa, la nuova base invece dei previsti 3 Airbus, inizierà con 6 aeromobili e verrà lanciato commercialmente ad ottobre.

Siamo in grado di catturare 5 miliardi della popolazione mondiale entro un raggio di sei ore e mezza da Abu Dhabi. Pensiamo che rappresenti molte opportunità per la compagnia aerea di sviluppare la propria rete. ” ha detto Varadi.

L’espansione di Wizz non si ferma neanche in Europa, con nuove basi a Larnaca, Tirana e Milano.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi