Stelios Haji-Ioannou easyJet

Stelios vs. easyJet … seventh chapter

Tempo di lettura 2 minuti

Il fondatore di EasyJet Stelios Haji-Ioannou ha inviato un reclamo al regolatore finanziario del Regno Unito (FCA) per l’ordine easyJet ad Airbus.

Aumentano le tensioni tra il maggiore azionista della compagnia e il consiglio di amministrazione, e siamo al settimo capitolo

Sir Stelios sostiene che l’ordine dovrebbe essere annullato al fine di preservare la liquidità di easyJet di fronte alla pandemia di coronavirus, che vede ancora tutti gli arei a terra.

La scorsa settimana, easyJet ha tentato di allentare le tensioni annunciando che avrebbe posticipato la consegna di 24 aerei in tre anni.

Ma in una nuova lettera alla FCA inglese (Financial Conduct Authority) che tutela ed effettua la sorveglianza sulle operazioni delle società quotate in borsa, gli avvocati dell Signature Litigation di Londra, che hanno ricevuto mandati da Sir Stelios, hanno dichiarato che la compagnia aerea ha violato il regolamento sugli abusi di mercato e le regole di quotazione del Regno Unito poiché non ha ottenuto l’approvazione degli azionisti prima di differire l’ordine Airbus.

Sir Stelios ha anche affermato che la dichiarazione di easyJet sul differimento non ha chiarito quante consegne andranno avanti nel corso dell’esercizio 2020/21, lasciando l’effetto finanziario del differimento “del tutto inspiegabile”.

“Data la pandemia globale di Covid-19, il radicamento dell’intera flotta dell’azienda e la perdita di tutte le sue entrate, si tratta di informazioni critiche, senza le quali l’attuale decisione di differimento è impossibile da comprendere“, afferma la lettera.

EasyJet ha dichiarato di essere “ben consapevole dei propri obblighi e rivedere costantemente i propri obblighi” ai sensi del regolamento sugli abusi di mercato nel Regno Unito.

Sir Stelios ha chiesto all’autorità di regolamentazione di verificare se tali dati devono essere resi disponibili e di confermare se è richiesta l’approvazione degli azionisti.

Ma come nello stile di Stelios, preannuncia il passo successivo se non verranno accolte le sue richieste, se la FCA non forzasse il voto di un azionista, si recherà “da un giudice dell’Alta Corte per chiedere un’ingiunzione che imponesse alle autorità di regolamentazione di svolgere correttamente il proprio lavoro”.

L’ultima battaglia di Sir Stelios con la sua creatura easyJet, durante la crisi finanziaria del 2008, ha contribuito alla successiva uscita del presidente, amministratore delegato e direttore finanziario della compagnia aerea.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi