Condor

Non esclusa la nazionalizzazione di Condor

PGL che controlla la compagnia polacca LOT che aveva raggiunto un accordo per l’acquisizione di Condor ora alza la posta in gioco.

Da quanto si apprende avrebbe subordinato il completamento dell’accordo di acquisizione a determinate garanzie finanziarie che il governo tedesco considera inaccettabili, non è stata ancora presa nessuna decisione definitiva ma non si esclude la nazionalizzazione di Condor.

Il governo tedesco è pronto a subentrare a LOT per nazionalizzare Condor se l’accordo con LOT non verrà conclusi vista la forte crisi di tutto il settore aereo a causa della pandemia di coronavirus.

LOT a gennaio confermo di voler acquistare Condor per circa 300 milioni di euro ($ 328 milioni) per creare un gruppo aeronautico europeo leader con oltre 20 milioni di passeggeri all’anno, ma ora come tutte le compagnie ha bisogno di aiuti e si ritrova impossibilitata a proseguire con l’acquisizione.

Condor è un’ex unità operativa di Thomas Cook, fallita lo scorso settembre, Condor ottenne un prestito ponte statale di 380 milioni di euro ($ 415 milioni) che le ha consentito di salvarsi.

La scorsa settimana, Condor ha chiesto ulteriori 200 milioni di euro di aiuti di Stato a seguito dell’epidemia di coronavirus.

La nazionalizzazione sarebbe temporanea, non appena la situazione lo permetterà verrà riaperta la vendita del vettore.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi