Coronavirus Covid-19

La gestione di una crisi non è un gioco…

Tempo di lettura 2 minuti

Comincio a sentirmi leggermente isolato, per primo, il Kuwait blocca tutti i collegamenti aerei con l’Italia.

Sarà solo un caso isolato, o l’inizio di una reazione a cascata dettata dall’allarmismo che si è creato, anche a seguito della modalità di gestione della crisi del nostro governo?

Molti si chiedono infatti come mai solo in Italia un così alto numero di casi e non negli altri paesi europei, dove sicuramente è presente un eguale probabilità di contagio e dove quindi sarebbe prevedibile un escalation come nel nostro paese.

Forse solo l’Italia ha diffuso i dati reali, o ha effettuato i test più rigidi possibili grazie ai quali ha potuto evidenziare ed individuare tutti i casi?

Queste sono le domande che ci poniamo oggi, una cosa è certa, il nostro sistema sanitario nazionale è uno dei migliori e sicuramente l’Italia non è uno dei paesi che solitamente primeggia per le strategie di comunicazioni efficaci senza controindicazioni.

In questo caso, questa eccessiva chiarezza, da un lato pone il governo italiano in una posizione da lodare, per la sincerità e la trasparenza, dall’altra ha innescato il panico, non solo tra la popolazione, ma anche nei mercati e nei rapporti diplomatici.

Ecco quindi che l’altro ieri, l’Austria blocca due treni per poi farli passare, la Francia ha deciso di aumentare i controlli, ma non si sa come e in una modalità sicuramente poco efficace per l’isolamento del virus e da questa notte il Kuwait fino al 9 marzo non farà atterrare nessun volo proveniente dall’Italia, isolandoci.

La dimostrazione di quanto sia fondamentale saper comunicare, saper cosa comunicare ed in che modo, dando le giuste e chiare informazioni e solo quelle che in quel momento per quella specifica situazione possono essere utili alle persone interessate senza creare situazioni difficilmente gestibili, ma ricreare una situazione tale da poter gestire la situazione di crisi in totale sicurezza, garantendo a tutti i soggetti interessati tutte le informazioni necessarie, ma solo quelle necessarie, che dopo un attenta valutazione  possono essere riferite, questa non è censura.. è gestione della crisi.

Questa è la situazione alle 9:35 di oggi, quali sviluppi ci saranno?

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi