Airbus

Airbus ordini e consegne di gennaio

Tempo di lettura < 1 minuto

Airbus ha registrato ordini a gennaio per 274 aeromobili commerciali A220, A320 e A350.

Nuovi clienti per l’A220 e nuovi ordini per la famiglia A320, bene anche l’A350 XWB.

Da segnalare la conferma dell’acquisto da Spirit Airlines negli Stati Uniti di 100 aeromobili della famiglia A320neo, con 47 versioni A319neo, 33 A320neo e 20 A321neo e l’ordine di 102 aerei della Air Lease Corporation con sede negli Stati Uniti per 50 A220-300 , 25 versioni A321neo e 27 A321XLR (nuovo cliente XLR); Cebu Pacific, low cost filippina, per cinque aeromobili A320neo e 10 A321XLR, (nuovo cliente XLR); Air Senegal per otto A220-300.

Inoltre, durante il mese, due locatori hanno acquisito ulteriori aeromobili della famiglia A320 per i loro portafogli, con China Aircraft Leasing Group Holdings Limited (CALC) che ha firmato un accordo di acquisto per 40 versioni A321neo e BOC Aviation Limited con sede a Singapore che ha emesso un ordine fermo per 20 aeromobili A320neo .

Gli ordini widebody di gennaio hanno comportato acquisizioni di A350 XWB nella configurazione A350-900 da parte di Air France, 10 ; e Air Lease Corporation, 1.

Prima che le cancellazioni fossero prese in considerazione, il totale dell’ordine lordo di Airbus nel 2020 era per 296 aeromobili al 31 gennaio.

Gli ordini di gennaio hanno portato gli ordini totali di Airbus a 20.382 aeromobili commerciali, tra cui 15.522 aeromobili della famiglia A320, 1.823 A330, 935 A350 XWB, 658 A220 e 251 A380.

Consegne: 26 aeromobili della famiglia A320 (composti da 25 versioni NEO e uno nella configurazione del CEO); più due A220. Per gli aeromobili Airbus widebody, nella configurazione A350-900: due XWB A350; e un A330neo.

L’arretrato di Airbus al 31 gennaio era di 7.725: 6.249 aeromobili della famiglia A320 e 551 A220, oltre a 330 A330, 586 A350 XWB e nove A380.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi