Aeroporto di Bologna

Via libera allo sviluppo del Marconi di Bologna

Tempo di lettura 2 minuti

La Conferenza dei Servizi per l’accertamento di conformità urbanistica del Piano di Sviluppo Aeroportuale 2016-2030 dell’aeroporto G.Marconi di Bologna, ha dato parere favorevole allo sviluppo delle infrastrutture dello scalo bolognese.

Gli interventi di sviluppo infrastrutturale inclusi nel Masterplan dell’aeroporto bolognese saranno progettati e realizzati, supportando lo sviluppo ed i livelli di servizio dello scalo con soluzioni tecniche e tempistiche tali da assecondare i trend di crescita del traffico e la piena sostenibilità, nel rispetto delle prescrizioni del Decreto VIA e degli atti ed accordi attuativi di livello territoriale.

Il Masterplan prevede la realizzazione per fasi di una serie di interventi, i cui punti caratterizzanti sono l’ampliamento del Terminal passeggeri, che comporterà un aumento delle superfici di oltre 20 mila metri quadrati, la realizzazione di un parcheggio multipiano per le automobili dei passeggeri e per autonoleggi con 2.000 posti auto aggiuntivi ed altresì una fascia boscata di circa 40 ettari a nord dello scalo, per assorbimento di anidride carbonica ed altre opere di compensazione e mitigazione ambientale.

Il via libera odierno da parte della Conferenza dei Servizi costituisce un passaggio amministrativo essenziale per il processo di sviluppo dell’Aeroporto di Bologna ed è il risultato della collaborazione tra Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture, ENAC, Ministero dell’Interno, Ministero dell’Ambiente e Territorio e Tutela del mare, Regione Emilia-Romagna, Città Metropolitana di Bologna, Comune di Bologna e Comune di Calderara di Reno

L’Aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna, classificato come “aeroporto strategico” dell’area Centro-Nord nel Piano nazionale degli Aeroporti predisposto dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, è oggi il settimo aeroporto italiano per numero di passeggeri, con 9,4 milioni di passeggeri nel 2019 (Fonte: Assaeroporti).

Marconi Express

Il Marconi di Bologna sarà collegato dal 7 marzo 2020 con il nuovo People Mover, il servizio di navetta veloce su monorotaia con la stazione centrale di Bologna.

In 7 minuti il Marconi Express percorre i 5 km dall’aeroporto alla stazione centrale, un tracciato sopraelevato, senza interferenze col traffico stradale.

Presente a metà tragitto la stazione Lazzaretto, in cui è collocata la centrale operativa che governa tutto il sistema.

Nelle ore di punta saranno effettuate 8 corse l’ora, con un’attesa media per i passeggeri di circa 4 minuti.

Il sistema di 3 navette, ognuna da 50 posti, garantisce una capacità di trasporto di 570 passeggeri all’ora per direzione. Nella convenzione di concessione tra Comune di Bologna e Marconi Express SpA è previsto l’acquisto di un ulteriore veicolo non appena ve ne sarà l’esigenza in base alla domanda di servizio.

Biglietti e modalità di acquisto

Il biglietto ordinario con tariffa flex (utilizzabile entro 12 mesi dall’acquisto) ha un prezzo di 8,70 euro. L’andata e ritorno flex costa 16 euro, con ritorno da effettuare entro 30 giorni dall’andata.

Possibile utilizzare il servizio anche per la sola tratta dalla stazione FS al Lazzaretto: in questo caso il costo è di 1,70 euro.

Il biglietto ordinario si può acquistare on-line, direttamente ai tornelli Pay&Go Contactless con carta di credito o con smartphone con tecnologia NFC, alle emettitrici automatiche presenti nelle stazioni del Marconi Express, sulle app del trasporto pubblico regionale “Muver” e “Roger” e presso le rivendite autorizzate.

sito web: https://www.marconiexpress.it

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi