easyJet

easyJet, buoni risultati per il primo trimestre 2019/2020

Tempo di lettura 3 minuti

easyJet ha realizzato una forte performance nel primo trimestre.

Una forte spinta, anche a seguito del fallimento di Thomas Cook.

Maggiori entrate, costi in linea con le previsioni, il programma di resilienza operativa ha continuato ad essere una forza trainante insieme ad una solida prestazione operativa.

easyJet prevede una perdita del primo semestre al lordo delle imposte migliore rispetto al primo semestre 2019.

Johan Lundgren, amministratore delegato di easyJet, ha commentato i risultati:

“Sono lieto che abbiamo fatto un forte inizio dell’anno con un continuo slancio positivo. Il miglioramento delle nostre entrate per posto è stato guidato dalle nostre iniziative di entrate di auto-aiuto, combinato con una forte domanda dei clienti ma con una crescita della capacità inferiore.

Il costo per posto è in linea con le aspettative, aiutato dal nostro programma di resilienza operativa che non solo ha migliorato la soddisfazione generale dei clienti nel trimestre, ma ci ha anche permesso di gestire i nostri costi.

EasyJet holidays è stata lanciata con successo con i clienti che desiderano beneficiare del nostro impareggiabile flessibilità, grande valore e hotel selezionati con cura.

Essere leader del settore nella sostenibilità è importante per noi e dal nostro annuncio in Novembre abbiamo compensato le emissioni di carbonio dal carburante utilizzato per tutti i nostri voli. Questo significa nove milioni di clienti hanno effettuato voli netti zero su carbonio con noi e il nostro programma di compensazione è stato accolto molto positivamente da clienti, personale e altre parti interessate.

Naturalmente, riconosciamo che la compensazione è solo una misura temporanea e continuiamo a lavorare su ridurre la nostra impronta di carbonio a breve termine, unita a un lavoro a lungo termine a sostegno del sviluppo di nuove tecnologie, compresi aerei ibridi ed elettrici, per reinventare l’aviazione per il lungo termine.

Una conferma ufficiale inoltre per l’entrata di Peter Bellow nella squadra easyJet:

“E sono lieto di confermare che Peter Bellew è ora entrato in easyJet come Chief Operating Ufficiale.”

Entrate

Le entrate totali del primo trimestre conclusosi il 31 dicembre 2019 sono aumentate del 9,9% a £ 1.425 milioni.

Le entrate per passeggero (biglietto) sono aumentate del 9,7% a £ 1.124 milioni e le ancillary del 10,8% a £ 301 milioni.

Passeggeri

i passeggeri sono aumentati del 2,8% a 22,2 milioni, trainati da un aumento di capacità dell’1,0% a 24,3 milioni di posti.

Load Factor

aumentato di 1,6 punti percentuali al 91,3%.

Le entrate totali per posto sono aumentate dell’8,8% a valuta costante, sovraperformando le aspettative.

Questo è stato guidato da:

  1. Una solida performance produttiva supportata in particolare dall’attenzione di easyJet alle iniziative per ottimizzare i rendimenti tardivi e una forte performance a Berlino, riflettendo il lavoro fatto per ottimizzare la rete tedesca;
  2. Domanda robusta e crescita ridotta della capacità di easyJet, come previsto e crescita bassa dei concorrenti sui mercati di easyJet;
  3. Crescita continua delle entrate accessorie per posto attraverso la nuova policy bagaglio in stiva e la scelta del posto ( a pagamento), oltre all’introduzione di una nuova offerta di autonoleggio (commissioni).
  4. Fallimento di Thomas Cook .

Costi

I costi per il trimestre in linea con le aspettative, il costo per posto a sedere escluso il carburante è aumentato del 4,3% a causa di:

  • Riduzione della crescita della capacità, come previsto.
  • Aumenti inflazionistici legati ai costi di assistenza a terra, ai costi aeroportuali e di manutenzione
  • Costi di proprietà che riflettono le consegne di nuovi aeromobili
  • Annualizzazione degli accordi di retribuzione dell’equipaggio e migliore fidelizzazione dell’equipaggio.
  • Gli scioperi nazionali francesi a dicembre hanno provocato 813 cancellazioni.

L’aumento dei costi sono stati parzialmente compensati da:

  • Focalizzazione costante sulle iniziative in materia di costi, compresa la resilienza operativa
  • Potenziamento della flotta, più capacità, con l’arrivo dei nuovi A320 e A321.

Prestazioni

easyJet ha migliorato la puntualità (OTP, nonostante i problemi derivanti dall’intenso traffico aereo, easyJet ha subito 1.274 annullamenti nel trimestre, 813 di questi causati dagli scioperi in Francia a dicembre, mentre i ritardi superiori a 3 ore sono diminuiti del 21% rispetto al primo trimestre dell’anno scorso.

Ciò ha contribuito a determinare un forte punteggio di Soddisfazione del cliente (CSAT) di 77,4% per il trimestre, con un miglioramento di 0,5 punti percentuali (1 ° trimestre 2019: 76,9%).


Documentazione

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi