Spirit Airlines

Le ancillary? per Spirit sono il 50% dei ricavi

Tempo di lettura < 1 minuto

Di quanto siano importanti le Ancillary ovvero tutti i servizi acquistati in più dal passeggero in aggiunta alla tariffa base, lo dimostra Spririt Airlines, compagnia Lowcost americana.

Il CAPA Center for Aviation ha pubblicato un rapporto che descrive in dettaglio gli importi delle entrate accessorie di Spirit.

Nel 2020, Spirit prevede un aumento del 3% rispetto al 2019 delle entrate diverse dai biglietti per segmento passeggeri.

Spirit Airlines ha attuato un processo di vendita dei biglietti e dei servizi, ben strutturato, con l’obbiettivo di aumentare le vendite proprio delle ancillary.

Il processo di vendita del biglietto dalla scelta del volo al pagamento finale è pensato per invogliare il passeggero ad acquistare, in sequenza un pacchetto che comprende al suo interno diversi servizi, se non ne sceglie uno, viene proposto l’acquisto del bagaglio, con i prezzi per quel volo, successivamente si passa alla scelta del posto e l’acquisto di alcuni servizi come il fast track per il controllo di sicurezza e imbarco prioritario.

Il totale dei servizi acquistati dal passeggero può essere più alto del costo del biglietto base, Spririt quindi spinge molto e con successo verso la vendita di tali servizi, il vero guadagno è li, come per altre compagnie anche in europa, vedi ad esempio Ryanair che ha dedicato un team per studiare nuove possibilità di guadagno e ridisegnare i processi di vendita, utilizzando le potenzialità di APP e sito web.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi