Boeing

problema strutturale per il B737NG Next Generation

Tempo di lettura 2 minuti

Non c’è pace per Boeing, ora tocca a  B737NG Next Generation.

Gli ingegneri di Boeing, secondo quanto riferito da Komonews. testata giornalistica di Seattle hanno scoperto un nuovo problema, in questo caso strutturale.

Il Boeing 737 NG è una famiglia di aeromobili con 4 varianti, la 600, la 700, la 800 e la 900.

Il problema strutturale è stato rilavato in una posizione vitale per l’aeromobile, ed è quindi necessario procedere ad ulteriori indagini e ispezioni.

Le ali dell’aeromobile sono collegati con il corpo centrale con le pickle fork, ovvero dei forchettoni.

Durante un ispezione su un aereo con appena 35.000 decolli e atterraggi, gli ingegneri hanno nottato delle crepe sulle pickle fork, che sono progettate per durare tutta la vita dell’aeromobile ovvero 90.000 circa tra atterraggi e decolli.

Secondo una dichiarazione condivisa con Business Insider, la Federal Aviation Administration ha ordinato agli operatori di aerei 737 NG di ispezionare l’aeromobile per individuare crepe strutturali.

Boeing ha confermato a KOMO venerdì che c’è un problema di cracking, un suo portavoce ha rilasciato la seguente dichiarazione:

“Sicurezza e qualità sono le nostre massime priorità. Boeing ha notificato alla FAA ed è stato in contatto con gli operatori del 737NG in merito a un problema di cracking scoperto su un piccolo numero di aeroplani sottoposti a modifiche.

Nessun problema in servizio è stato segnalato.

Nei prossimi giorni, lavoreremo a stretto contatto con i nostri clienti per attuare un piano di ispezione raccomandato per alcuni velivoli della flotta.

Questo problema non riguarda nessun aereo 737 MAX o il P-8 Poseidon “.

La FAA ha anche confermato le ispezioni, rilasciando a KOMO la seguente dichiarazione:

“La FAA richiederà agli operatori di alcuni jetliner Boeing 737NG di condurre ispezioni per rotture strutturali.

Boeing ha informato l’agenzia della questione dopo aver scoperto le crepe mentre effettuava modifiche su un aereo pesantemente usato. le ispezioni hanno scoperto simili crepe in un numero limitato di aerei aggiuntivi.

La FAA istruirà gli operatori a condurre ispezioni specifiche, effettuare le riparazioni necessarie e riferire immediatamente i loro risultati all’agenzia. “

Nessun problema di sicurezza in volo.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi