Approfondimenti

Sardegna vs. isole spagnole

La continuità territoriale in Sardegna e il decreto regio spagnolo che favorisce la continuità territoriale tra tutte le isole dello stato iberico e la terraferma.

Due normative radicalmente diverse, in entrambi i casi applicate ai residenti, ma la differenza sostanziale, è nella modalità in cui viene fornito il contributo.

Italia

In Italia, si è scelto di utilizzare un bando e alla compagnia aerea vincitrice, imporre alcune fasce tariffarie con tariffe che possono variare da circa 48 euro a 80.

Tratte su cui viene applicata la continuità: Alghero-Roma Fiumicino e v.v., Alghero-Milano Linate* e v.v., Cagliari-Roma Fiumicino e v.v., Cagliari-Milano Linate* e v.v., Olbia-Roma e v.v., Olbia-Milano Linate*

Le tariffe agevolate: 40 euro più le tasse per le rotte su Fiumicino e 49 euro più le tasse per Linate, inoltre la franchigia del primo bagaglio per le rotte in continuità territoriale è di 27 Kg.

dettagli completi sul sito di Air Italy

Spagna

In Spagna, il ministero dello sviluppo economico di Madrid, ha deciso di applicare un contributo, sotto forma di sconto, sul biglietto aereo e navale del 75% a partire dal 2018, prima era del 50%, da e verso le isole e la terraferma e tra le isole.

Due modalità che sicuramente non influenzano il mercato aereo in termini di capacità, come lamenta Briatore, ma nel caso spagnolo attuano in un “mercato libero” una procedura aperta a tutti i vettori che operano negli scali delle isole Baleari, quindi in piena concorrenza e libertà tariffaria.

Nel caso italiano però forse sarebbe opportuno qualche piccolo aggiustamento, come ad esempio un limite al di sotto del quale, non può essere applicato lo sconto del 75%.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi