Ethiopian

Le vittime italiane del volo ET302 Ethiopian

Tempo di lettura < 1 minuto

8 le vittime italane, non solo come inizialmente anticipiato da Bergamonews i membri di un ONG bergamasca.

Sebastiano Tusa, archeologo di fama internazionale, e assessore ai Beni culturali della Regione Sicilia, era diretto in Kenya per un progetto dell’Unesco. Nel 2018 era stato chiamato a ricoprire l’incarico di assessore regionale ai Beni culturali, al posto del critico d’arte Vittorio Sgarbi.

Paolo Dieci, presidente di Link 2007, associazione di coordinamento consortile che raggruppa alcune tra le più importanti Organizzazioni non governative italiane.

Matteo Ravasio della onlus Africa Tremila, associazione di Bergamo, il tesoriere Carlo Spini e la moglie Gabriella Vigiani.

Virginia Chimenti, funzionaria del World Food Programme dell’Onu, Rosemary Mumbi e Maria Pilar Buzzetti.

Il presidente del consiglio italiano Giuseppe Conte: “Oggi è un giorno di dolore. Nell’aereo della Ethiopian Airlines precipitato dopo il decollo da Addis Abeba vi erano anche nostri connazionali. Ci stringiamo tutti ai familiari delle vittime rivolgendo loro i nostri partecipi, commossi pensieri“.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi