Norwegian

Norwegian: nel 2018 oltre 37 milioni di pax

Tempo di lettura 2 minuti

Record di passeggeri per Norwegian nel 2018, nonostante i problemi finanziari ed i tagli all’operativo, in un solo anno ha trasportato oltre 37 milioni di passeggeri e un coefficiente di riempimento dell’86%.

Sono state lanciate 35 nuove rotte, consegnati 25 nuovi aerei la consegna di 25 nuovi velivoli, incrementando il traffico nelle più profittevoli tratte intercontinentali. il long-haul è stata una scommessa per Norwegian, vinta perché hanno contribuito considerevolmente alla crescita e ad un’impronta globale più forte.

Il 2018 è stato caratterizzato da importanti investimenti, forte concorrenza e la crescita del prezzo del petrolio che ha pesato nei conti della compagnia.

I piani per la riduzione dei costi daranno i loro effetti durante l’esercizio del 2019

La compagnia ha trasportato 37,34 milioni di passeggeri nel 2018, con un incremento del 13% rispetto all’anno precedente. Il coefficiente di carico annuale è stato dell’85,8 percento, in calo rispetto all’87,5 percento del 2017.

Non solo Nord America ma anche Sud America con il lancio di una rotta diretta tra Londra e Buenos Aires, oltre a nuove rotte nazionali in Argentina.

L’aumento delle frequenze, prestando particolare attenzione alle richieste dei passeggeri, ovvero incrementando i posti sulle rotte più richieste, in particolare su Londra Gatwick, sono state anche assunte 2000 nuovi dipendenti.

Anche nel 2018 Norwegian ha vinto diversi premi, tra cui due SkyTrax Awards: Il miglior vettore low cost europeo”il sesto anno consecutivo e la migliore compagnia aerea a lungo raggio del mondo per il quarto anno consecutivo. Per la seconda volta,  è stata nominata La compagnia aerea transatlantica più efficiente dal punto di vista dei consumi dall’International Council on Clean Transportation.

Il 2019 vedrà una crescita più lenta del 2018, sia per il taglio dei costi che per una riorganizzazione dell’operativo per ottimizzare le frequenze e le tratte.

Bjørn Kjos CEO Norwegian:

apiceI dati sul traffico del 2018 dimostrano che la nostra impronta internazionale continua a rafforzarsi, in linea con la strategia del Gruppo norvegese. Quest’anno la società ha compiuto notevoli investimenti e ora entrerà in un periodo di crescita più lenta. Abbiamo adeguato e ottimizzato il nostro portafoglio di rotte e la capacità in futuro. Abbiamo anche apportato modifiche stagionali per l’inverno .

La continua concorrenza, gli elevati prezzi del petrolio e le sfide operative nel 2018, combinate con le emissioni dei motori Rolls Royce, che hanno colpito in particolare le nostre operazioni a lungo raggio, hanno avuto un impatto sui nostri risultati finanziari nella seconda metà del 2018. Abbiamo lanciato una serie di misure di riduzione dei costi per aumentare i nostri finanziari nel 2019, che avrà un’influenza immediata e continua positiva per tutto l’anno.

Per compensare l’impatto della crescita del petrolio sui conti del 2019, Norwegian ha già provveduto ad effettuare alcune operazioni che hanno pesato sul bilancio 2018, portandosi in una posizione di vantaggio rispetto ad altri vettori.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi