Airbus

Optimate Airbus UpNext, per testare tecnologie assistenza al pilota

  • 1 mese fa
  • 2minuti

Siamo abituati a dimostratori su aerei per testate nuove tecnologie di assistenza per il pilota, ma per quest’ultima innovazione, Airbus sta utilizzando un mezzo a terra, in aeroporto.

Con Optimate, un furgone elettrico, Airbus UpNext, ha iniziato a testare nuove tecnologie per supportare il rullaggio automatico e migliorare l’assistenza al pilota.

Il furgone elettrico per il progetto Optimate di Airbus.

Optimate e’ un progetto di ricerca triennale, che combinerà un’ampia gamma di tecnologie all’avanguardia tra cui automazione avanzata, visione artificiale, fusione dei dati e apprendimento automatico per migliorare i sistemi di navigazione aerea, l’interfaccia uomo-macchina e la sicurezza di volo complessiva.

Siamo lieti di svelare un altro dimostratore innovativo che riflette il nostro costante impegno nel superare i confini dell’aviazione. La nostra ambizione è quella di utilizzare le migliori tecnologie per rendere i nostri velivoli ancora più consapevoli delle proprie condizioni operative, analizzandole nel modo più dettagliato possibile per diventare assistenti intelligenti e affidabili dei piloti, fornendo loro l’assistenza ottimale. Siamo fiduciosi che questo progetto contribuirà a rendere i viaggi aerei più sicuri ed efficienti”. ha affermato Michael Augello, CEO di Airbus UpNext.

Un obiettivo chiave per Optimate è sviluppare e testare il rullaggio automatico basato su un calcolo della posizione più accurato e affidabile e valutare il potenziale del rilevamento quantistico per migliorare la disponibilità della posizione e la robustezza del sistema di navigazione.

Un altro obiettivo è studiare le capacità di una mappa collaborativa e di un assistente di volo virtuale per supportare le decisioni strategiche dei piloti e le interazioni con il controllo del traffico aereo e i centri operativi delle compagnie aeree.

Il furgone elettrico per il progetto Optimate di Airbus.

Per contribuire a ridurre le emissioni di CO2 derivanti dalle operazioni di test, la nuova architettura e gli algoritmi saranno convalidati su un camion elettrico da banco di prova che replica le funzioni chiave della cabina di pilotaggio di un vero aereo e può muoversi lungo le piste dell’aeroporto come un aereo di linea.

Ricreerà la cabina di pilotaggio di un A350 su ruote dotata di tecnologie di automazione avanzate come LIDAR di ultima generazione e telecamere esterne, combinate con tecnologie inerziali e GPS, satcom e 5G.

La fase finale del progetto prevede l’utilizzo dell’assistente virtuale durante una missione gate-to-gate completamente automatizzata su un aereo di prova di volo A350.

Il furgone elettrico per il progetto Optimate di Airbus e un Airbus A350-1000