easyJet

I piloti easyJet in UK minacciano lo sciopero

  • 1 mese fa
  • 2minuti

I piloti easyJet in UK stanno minacciano lo sciopero, ma le richieste dei piloti sono davvero inaccettabili, per il settore e per easyJet.

Un capitano in easyJet in UK, secondo quanto riferisce il The SUN, guadagna oggi quasi 16.000 euro al mese, con la proposta di aumento della compagnia, arriverebbe a 19.000, considerando che tra le compagnie sono già i più pagati, è inaccettabile la minaccia di sciopero, è comprensibile che easyJet non sia disposta a concedere di più, anche se rimane aperta al dialogo.

Sta sempre più diventando solo una questione di soldi, di “ingordigia“, mi scuso per l’uso di un termine un pò forte, ma ricordo che ci sono milioni di famiglie che vivono con lo stipendio di un pilota di un solo mese o 2, ma distribuito in 1 anno. Vorrei vedere se un pilota ha il coraggio di dirmi che con 19.000 euro al mese non può avere una vita piena di “lussi e capricci”.

Il pilota è sicuramente una figura con molte responsabilità, che devono essere giustamente adeguatamente retribuite, la proposta di easyJet di un aumento di 3.000 euro al mese, secondo quanto riferisce il the Sun, il doppio di uno stipendio mensile di un addetto vendita in Italia, è più che accettabile e onesta.

Non possiamo in nessun modo appoggiare il sindacato ed i piloti inglesi della compagnia, il SUN, riporta gli stipendi medi dei piloti:

  • I capitani con dieci anni di anzianità guadagnano £ 163.589 e l’accordo proposto avrebbe fatto salire a £ 190.000 in ottobre e vicino a £ 200.000 entro aprile.
  • I primi ufficiali anziani avrebbero avuto altre 20.000 sterline per guadagnare 112.879 sterline all’anno, mentre la paga annuale dei primi ufficiali sarebbe salita a 75.446 sterline.

Una fonte ha detto: “Balpa ha già sondato i membri sull’azione di sciopero. […] devono trovare ancora più soldi per i piloti, o i jet non decolleranno quest’estate e i vacanzieri dovranno affrontare l’agonia del viaggio”.

EasyJet ha dichiarato: “Siamo delusi dal fatto che l’esito del ballottaggio per l’accordo salariale non abbia raggiunto il 50% richiesto. Ci incontreremo con Balpa nei prossimi giorni per discutere i prossimi passi”.. easyJet dovrebbe per una volta mettere da parte al diplomazia inglese e dire chiaramente le cose come stanno, perchè questa volta, hanno tutte le ragioni per dire no, è giusto che i colleghi assistenti di volo ed i passeggeri, siano ben consapevoli di quanto stia accadendo.