Boeing

Boeing acquista SAF da Neste

  • 1 mese fa
  • 4minuti

Boeing ha acquiststo 7,5 milioni di galloni (oltre 22.700 tonnellate) di miscela Neste MY Sustainable Aviation Fuel™ (SAF) nel 2024 per supportare le operazioni commerciali degli aerei commerciali statunitensi nella riduzione delle emissioni di gas serra (GHG).

Il volume del carburante sostenibile per l’aviazione (SAF) di Neste fa parte dell’acquisto totale di Boeing di 9,4 milioni di galloni di miscela SAF, che rappresenta il più grande acquisto annuale di SAF da parte di Boeing fino ad oggi, il 60% in più rispetto al 2023. 

La miscela di carburante composta dal 30% di SAF, prodotta da rifiuti rinnovabili e materie prime residue come l’olio da cucina usato e il 70% di carburante per aerei convenzionale, sarà forniti a Boeing da EPIC Fuels e Avfuel per supportare il programma Boeing ecoDemonstrator e i voli operativi commerciali Boeing negli Stati Uniti fino al 2024. 

“Poiché il nostro obiettivo rimane sulla sicurezza e sulla qualità, la sostenibilità continua a essere una priorità. Il carburante sostenibile per l’aviazione è essenziale per decarbonizzare l’aviazione. Circa il 20% del nostro consumo di carburante è una miscela SAF e continuiamo ad aumentare il nostro utilizzo di questo carburante per incoraggiare la crescita nel settore SAF. Stiamo anche lavorando per rendere SAF più disponibile e conveniente per i nostri clienti delle compagnie aeree commerciali attraverso la collaborazione, gli investimenti, la ricerca e lo sviluppo delle politiche”, ha affermato Ryan Faucett, Vice Presidente della Sostenibilità Ambientale di Boeing.

“Il carburante sostenibile per l’aviazione è una leva fondamentale per ridurre le emissioni del trasporto aereo. La collaborazione con leader del settore aeronautico come Boeing è fondamentale per accelerare l’utilizzo e la produzione di SAF. Siamo orgogliosi di sostenere i loro sforzi lavorando insieme ai nostri partner EPIC Fuels e Avfuel”, ha affermato Carrie Song, Vicepresidente senior, Commerciale, Prodotti rinnovabili presso Neste.

Il volume totale di SAF misto acquistato verrà fornito alle operazioni commerciali di Boeing direttamente o tramite book-and-claim.

Boeing riceverà 4 milioni di galloni (circa 12.000 tonnellate) di miscela SAF prodotta da Neste nei suoi parchi di carburante nel Pacifico nordoccidentale. EPIC Fuels, una società Signature Aviation, fornirà 2,5 milioni di galloni e Avfuel fornirà 1,5 milioni di galloni di miscela SAF di Neste. 

Boeing acquisterà inoltre certificati SAF corrispondenti alla riduzione delle emissioni fornita dall’uso di 3,5 milioni di galloni di miscela SAF prodotta da Neste attraverso un sistema di book andclaim. Book and Claim è un processo contabile in cui un’azienda acquista certificati SAF per sostituire il carburante per aerei convenzionale. Invece di immettere il carburante in un deposito di carburante Boeing, i distributori lo consegneranno agli aeroporti vicini per l’utilizzo da parte delle compagnie aeree e di altri vettori garantendo il corrispondente utilizzo del SAF e le relative riduzioni delle emissioni di gas serra. Sulla base degli acquisti book-and-claim di Boeing, EPIC Fuels fornirà 3,5 milioni di galloni di SAF miscelato.

Carburante per l’aviazione sostenibile

Il carburante per l’aviazione sostenibile è un carburante rinnovabile che fornisce un’alternativa più sostenibile al carburante per aerei convenzionale a base fossile. L’utilizzo di Neste MY Sustainable Aviation Fuel™ riduce le emissioni di gas serra fino all’80%* durante il ciclo di vita del carburante, rispetto all’utilizzo del carburante per aerei convenzionale. Il SAF di Neste è realizzato con rifiuti rinnovabili al 100% e materie prime residue di provenienza sostenibile, come olio da cucina usato e rifiuti di grassi animali. Il SAF viene miscelato con il carburante per aerei convenzionale prima dell’uso e funziona perfettamente con i motori aeronautici esistenti e le infrastrutture di rifornimento. 

*) Se utilizzato in forma pura (ovvero non miscelato) e calcolato con metodologie consolidate di valutazione del ciclo di vita (LCA), come la metodologia CORSIA