Austrian

Austrian in utile nel 2023

  • 3 mesi fa
  • 6minuti

Dopo un risultato annuale leggermente positivo nel 2022, Austrian Airlines ha confermato un utile anche nel 2023.

L’EBIT rettificato della compagnia aerea per l’intero anno è stato pari a 127 milioni di euro. I fattori chiave di successo sono stati soprattutto la stabilità delle operazioni di volo e un’elevata propensione al viaggio. Il numero di passeggeri nel 2023 è aumentato del 24% a 13,9 milioni, di poco inferiore al livello pre-pandemia di 14,7 milioni di passeggeri nel 2019.

Il risultato annuale di Austrian in dettaglio

Nel 2023, i ricavi annuali di Austrian Airlines sono aumentati da 1,871 miliardi di euro dell’anno precedente a 2,346 miliardi di euro (+25%). Con 2,406 miliardi di euro, i ricavi totali sono aumentati del 23% rispetto all’anno precedente, mentre le spese totali sono aumentate del 17% a 2,279 miliardi di euro. L’EBIT rettificato di Austrian Airlines è quindi stato pari a 127 milioni di euro, rispetto ai 3 milioni di euro del 2022. Al 31 dicembre 2023, Austrian Airlines impiegava 6.121 persone (+8%).

Nel 2023 il numero di posti-chilometro è aumentato di circa un quarto, raggiungendo i 25,4 miliardi (2022: 21,7 miliardi di posti-chilometro). Il load factor nel 2023, pari all’81,9%, è stato superiore di 2,5 punti percentuali rispetto al 2022 (79,4%). Il 98,9% del programma di volo di Austrian Airlines è stato effettuato regolarmente.

Le eccellenti prestazioni del team e la forte domanda costituiscono la base

Abbiamo lavorato duramente come squadra, abbiamo ottenuto ottimi risultati in termini di regolarità e puntualità e la richiesta è stata alta. L’ottimo risultato annuale dà il via a un pagamento di partecipazione agli utili per un totale di oltre 30 milioni di euro a tutti i dipendenti e quindi onora il fatto che questo successo è stato ovviamente raggiunto insieme come una squadra“, afferma entusiasta Annette Mann, CEO di Austrian Airlines. E continua: “Tuttavia, le condizioni generali nel settore dell’aviazione e nel luogo rimangono difficili a causa delle incertezze geopolitiche e delle varie decisioni politiche. Nel complesso, siamo stati molto soddisfatti del 2023, ma dovremo fare molto per garantire che questo successo non rimanga una meraviglia in un colpo solo!”

Investimenti sostenibili nell’hub di Vienna: ampliamento rotte a lungo raggio, anche con nuovi aerei

Visto il successo dello scorso anno, il rinnovo e l’ampliamento della flotta a lungo raggio inizieranno prima e più velocemente di quanto previsto in precedenza. Austrian prenderà in consegna i primi due Boeing 787-9 Dreamliner a lungo raggio nel primo trimestre del 2024.

Dopo i voli di addestramento sulle rotte a corto raggio, i due velivoli dovrebbero essere integrati nel network a lungo raggio verso il Nord America all’inizio dell’estate. La flotta austriaca a lungo raggio crescerà così fino a 11 aeromobili, e l’intera flotta esistente comprenderà quindi 68 aeromobili. Austrian riceverà altri nove Dreamliner entro il 2028, che sostituiranno gradualmente gli attuali jet a lungo raggio della famiglia B777 e B767.

Da ottobre 2022 sono stati aggiunti alla flotta austriaca anche cinque nuovi aeromobili Airbus A320neo. Il quinto velivolo ha effettuato il suo volo commerciale inaugurale nel febbraio 2024. “Oltre al graduale ammodernamento e ampliamento della nostra flotta, siamo lieti di aver raggiunto i massimi valori di puntualità nel 2023. L’anno scorso siamo stati la terza compagnia aerea più puntuale d’Europa. Questo ci rende orgogliosi come team e sottolinea la nostra affidabilità nei confronti dei nostri ospiti”, spiega il COO Francesco Sciortino.

La rete di rotte 2024 brilla con oltre 125 destinazioni

Austrian ha già aumentato significativamente la sua offerta nel 2023 e ha aggiunto le destinazioni Rovaniemi, Kittilä e Siviglia all’attuale programma di voli invernali 2023/24. Dall’estate 2023 ci sono stati nuovi voli per Porto, Marsiglia e Vilnius.

Nel 2024 verrà ampliata anche l’offerta esistente. L’orario dei voli estivi del 2024 includerà le destinazioni continentali di Brema e Tbilisi in Georgia. Con la nuova destinazione a lungo raggio Boston a partire dall’estate 2024, Austrian sta espandendo ulteriormente la sua posizione di numero uno indiscusso nell’hub di Vienna. In futuro, Boston sarà servita come destinazione per tutto l’anno e fino a sei volte a settimana. Ciò aumenterà la presenza intercontinentale di Austrian a 19 destinazioni. In totale, Austrian Airlines offrirà ai suoi ospiti voli verso più di 125 destinazioni nel 2024.

Michael Trestl, CCO di Austrian Airlines, ha dichiarato: “Con le nostre nuove destinazioni, offriremo ai nostri ospiti un portafoglio di destinazioni ancora più ampio, più voli e una gamma di voli estremamente interessante nel 2024. Una cosa è chiara: l’austriaco è e rimarrà il numero 1 a Vienna. Il Nord America continuerà ad essere il nostro focus sulle rotte a lungo raggio e i primi ospiti decolleranno presto con i nostri nuovi aeromobili a lungo raggio”.

Evoluzione prevedibile della gestione per l’esercizio in corso

Anche nel 2024 serviranno molto spirito di squadra e ambizione. Dopotutto, il tasso di inflazione in Austria è ancora superiore alla media rispetto all’eurozona. “Abbiamo iniziato il nuovo anno con il vento in poppa del 2023. Ma il 2023 non deve rimanere una meraviglia in un colpo solo! Dobbiamo fare tutto il possibile per rimanere competitivi a livello internazionale. Le questioni dell’inflazione e dei costi di localizzazione in Austria richiedono disciplina e pianificazione. Ogni punto percentuale in più di inflazione in Austria ci costa 25 milioni di euro all’anno. Come compagnia aerea, siamo in concorrenza globale e dobbiamo quindi mantenere i prezzi dei nostri biglietti attraenti per i nostri ospiti internazionali”, sottolinea Annette Mann. Nei prossimi anni, Austrian investirà circa tre miliardi di euro (prezzo di listino) nella modernizzazione della sua flotta a lungo raggio. “Non vogliamo solo mantenere la nostra posizione di leader, vogliamo espanderla. Ciò è necessario anche per poter finanziare gli elevati investimenti nella nostra flotta e l’ulteriore crescita”, conclude Annette Mann.

Panoramica dei fatti e delle cifre principali 2023 (in modo arrotondato):

1-12 20231-12 2022Variazione su base annua 2022
Ricavi in milioni di euro2,3461,871+25%
Ricavi operativi totali rettificati in milioni di euro2,4061,949+23%
Spese operative totali rettificate in milioni di euro2,2791,946+17%
EBIT adjusted in € milioni1273
EBIT in milioni di euro127-1
Migliaia di passeggeri13,85711,142+24%
Posti disponibili per chilometro (ASK) in milioni25,44421,700+17%
Utilizzo delle capacità (fattore di carico passeggeri) in %81.979.4+2,5pp
Numero di voli113,41795,040+19%
Dimensioni della flotta (flotta in funzione)6663+3
Regolarità del funzionamento98.9%98.8%+0,1pp
Puntualità alla partenza78.9% 77.3%+1,6pp
Puntualità all’arrivo84.4% 83.2%+1,2pp

Panoramica dei fatti e delle cifre principali Q4 2023 (arrotondato):

4° trimestre 20234° trimestre 2022Variazione su base annua 2022
Ricavi in milioni di euro541505+7%
Ricavi operativi totali rettificati in milioni di euro551521+6%
Spese operative totali rettificate in milioni di euro568 521+9%
EBIT adjusted in € milioni-170
EBIT in milioni di euro-161