easyJet

easyJet: crescita nel 2024, è anche questione di fortuna

  • 4 settimane fa
  • 2minuti

easyjet ha chiuso un 2023 molto positivo, ma non ha recuperato l’intera capacità pre-pandemia, anche per questo motivo, oltre alla fortuna di avere gli Airbus motorizzati CFM, crescerà “più di ogni altra compagnia europea quest’anno“.

Mentre Wizz Air attualmente ha 40 Airbus A321neo, nuovi ma fermi a terra per le riparazioni e ispezioni dei motori Pratt & Whitney, quindi non potrà crescere nel 2024, grazie ai problemi di Boeing, che non consentiranno a Ryanair di aumentare la capacità, ma grazie anche agli ottimi risultati di easyJet Holidays e ad una easyJet sicuramente più reattiva e l’arrivo di nuovi Airbus, il CEO di easyJet Johan Lundgren, è fiducioso di “crescere quest’estate più di qualsiasi altra compagnia aerea europea“.

easyJet infatti vede molto forti le prenotazioni e proprio per non essere stata coinvolta come altri vettori nei problemi di Boeing e Pratt & Withney, sa di poter rispondere efficacemente alla domanda.

Ma non è solo questione di bravura, è anche una questione di fortuna, se easyJet come scelta di opzione motore per l’intera flotta, ha sempre scelto CFM e Airbus, tranne i primi anni della sua storia, quando volava con il Boeing B737.

Airbus sta consegnando i nuovi aeromobili in linea con le previsioni, con qualche lieve ritardo ma non tale da preoccupare i clienti finali.