sustainable aviation

L’Europa ostacolo l’etanolo, l’industria avvia azione legale

  • 2 mesi fa
  • 2minuti

L’Europa si sa, spesso per interessi di qualche paese o semplicemente per “ignoranza“, ostacola tecnologie e innovazioni che possono aiutare a raggiungere gli obbiettivi del Green Deal, come ad esempio l’etanolo.

I produttori europei di etanolo rinnovabile hanno lanciato una nuova sfida legale ora diretta al regolamento RefuelEU Aviation dell’UE, accusando di escludere impropriamente i biocarburanti basati sulle colture dallo sforzo di ridurre le emissioni di gas serra derivanti dal trasporto aereo.

Si tratta della seconda sfida legale sollevata negli ultimi mesi dall’industria europea dell’etanolo rinnovabile, per presunta discriminazione nel processo decisionale dell’UE nei confronti dei biocarburanti basati sulle colture conformi al RED.

Nel dicembre 2023 l’industria ha presentato un caso simile contro il regolamento marittimo FuelEU.La nuova azione giudiziaria nel settore aeronautico proviene da aziende che rappresentano quasi tutta la produzione europea di etanolo rinnovabile, che stanno cercando di annullare sezioni specifiche del regolamento aeronautico RefuelEU che escludono i biocarburanti derivati ​​dalle colture dalla definizione di carburante sostenibile per l’aviazione.

“Come nel caso FuelEU Maritime, questa legislazione RefuelEU Aviation mette ancora una volta a repentaglio le ambizioni dell’UE per la decarbonizzazione dei trasporti discriminando i biocarburanti sostenibili conformi al reclamo RED”, ha affermato David Carpintero, direttore generale di ePURE, l’associazione europea per l’etanolo rinnovabile.“L’etanolo rinnovabile ha una comprovata esperienza in termini di riduzione delle emissioni e sostenibilità, come confermato nella Direttiva sulle energie rinnovabili. Invece di essere escluso, dovrebbe avere più potere nell’interesse dell’Unione”.

L’azione legale si basa su diversi argomenti tra cui, tra gli altri, che il Parlamento europeo e il Consiglio hanno commesso un errore manifesto di valutazione contraddicendo i dati scientifici e tecnici disponibili nella preparazione della loro politica; e ha violato il principio di proporzionalità promulgando di fatto divieti sull’uso di biocarburanti derivati ​​dalle colture conformi alla RED.

Il 24 gennaio è stata depositata presso il Tribunale dell’Unione Europea la domanda di annullamento di RefuelEU Aviation. La sfida è stata lanciata dai membri di ePURE, l’associazione europea dell’etanolo rinnovabile, insieme a Pannonia Bio Zrt.