Boeing

Boeing stabilizza tasso produzione B737 MAX

  • 2 mesi fa
  • 2minuti

Secondo quanto riferito da Reuters, lo Chief Financial Officer di Boeing, Brian West ha dichiarato che il produttore americano stabilizzerà la produzione di MAX a 38 jet al mese entro la seconda metà del 2024, ma attualmente secondo i dati dell’ultima trimestrale ne ha prodotti solo 20 al mese.

Boeing non può aumentare la produzione del Boeing B737 MAX fino a che la FAA non avrà terminato gli audit sui controlli e procedure di qualità e darà il via libera, la discrepanza tra gli aeromobili consegnati e il tasso di produzione è a causa dei diversi stop nella produzione a seguito delle anomali riscontrate sui controlli di qualità in particolare, ma non solo, dopo il pannello che si è staccato in volo in un B737 MAX Alaska Airlines.

Parlando alla Cowen Aerospace & Defense Conference martedì, West ha detto che il produttore di aerei è stato spesso costretto a mettere in pausa la sua linea di produzione dopo l’incidente dell’Alaska Airlines del mese scorso: “Dobbiamo riconoscere che abbiamo molte cose su cui concentrarci in termini di mantenere gli aerei in posizione più a lungo in modo da poter incorporare tutti gli insegnamenti che stiamo trovando, e va bene così”.

Se il tasso di produzione di Boeing dovrebbe attestarsi e non superare le 38 unità al mese, per consentire maggiori controlli sulla produzione e togliere quella pressione che ha causato anche errori dei dipendenti della FAL, i fornitori come ad esempio Spirit Aerosystem, che sta anche investendo sulla linea di produzione per una maggiore automazione, continueranno a produrne, come richiesto da Boeing, 42 al mese.

In questo modo Boeing, quando potrà aumentare la produzione, avrà a disposizione un numero sufficiente di cellule e parti per non riscontrare problemi di approvvigionamento.