Aeroporto di Cagliari

Ryanair a Cagliari con 3 aerei e 39 rotte

  • 1 mese fa
  • 4minuti

Ryanair a Cagliari anche nella S24, baserà 3 aeromobili operando 39 rotte, nell’incontro di ieri a Cagliari, Jason McGuinness non ha escluso l’apertura di una base a Alghero o Olbia, ma solo “ad una condizione“.

A Cagliari Ryanair opererà oltre 400 voli settimanali su 39 rotte, tra cui: Londra, Madrid e Vienna, Malta, Palma e Valencia, previsti 3 milioni di PAX.

La base in nord Sardegna (Alghero/Olbia) verrà valutata e aperta solo a “condizione che il governo della regione Sardegna elimini l’addizionale municipale“, Ryanair si dice in quel caso pronta, portando 2 milioni di passeggeri in più in Sardegna all’anno (+50% di crescita), con la nuova base si verrebero a creare “oltre 1.500 nuovi posti di lavoro” .

In una nota Ryanair aggiunge: “ciò porterebbe a una crescita del turismo e della connettività per la Regione su base annuale, come abbiamo fatto a Trieste, dove abbiamo lanciato una nuova base “Gamechanger” (100 milioni di dollari di investimento) e aggiunto una crescita del 50% della connettività a seguito della decisione della Regione Friuli Venezia Giulia di eliminare l’addizionale municipale.

Jason McGuinness di Ryanair ha dichiarato: “In qualità di compagnia aerea n. 1 in Italia e a Cagliari, Ryanair è lieta di annunciare il proprio operativo record per Cagliari per l’estate, con 39 rotte, offrendo ai cittadini/visitatori di Cagliari ancora più scelta per le loro vacanze estive alle tariffe più basse d’Europa. Con 3 aeromobili basati a Cagliari per un valore di oltre 300 milioni di dollari, che trasportano oltre 3 milioni di passeggeri all’anno e supportano 90 posti di lavoro ben retribuiti nel settore dell’aviazione, Ryanair continua a fornire più traffico, più posti di lavoro e più tariffe basse di qualsiasi altra compagnia aerea in Sardegna e in Italia. Tuttavia, c’è un’opportunità per la Sardegna di garantire una crescita accelerata dei passeggeri e del turismo nei prossimi 5 anni, a condizione che il governo della regione Sardegna abolisca l’eccessiva addizionale municipale che sta ostacolando la crescita della connettività e del settore turistico dell’isola.A seguito della recente decisione della Regione Friuli Venezia Giulia di abolire l’addizionale municipale a partire dal 1° gennaio 2024, Ryanair ha inaugurato una nuova base a Trieste e ha aggiunto una crescita del 50% per l’estate ’24 che si inserisce in una visione complessiva condivisa per ridurre i costi di accesso e raddoppiare sia i passeggeri che il turismo in entrata nei prossimi 5 anni. Ora tocca al governo della regione Sardegna eliminare l’addizionale municipale che non esiste in isole turistiche simili come le Canarie, le Baleari, Cipro o Malta, poiché questa tassa eccessiva sta ostacolando la crescita della connettività e dell’industria turistica dell’isola.Se l’addizionale municipale verrà abolita, Ryanair è pronta a rispondere come abbiamo fatto a Trieste accelerando la connettività e la crescita del turismo nell’isola, aggiungendo oltre 2 milioni di passeggeri in più all’anno (+50% di crescita), lanciando una nuova base nel Nord della Sardegna, creando oltre 1.500 nuovi posti di lavoro e lanciando nuove rotte verso mercati chiave come Germania, Francia, Regno Unito e paesi nordici.Per celebrare l’operativo estivo a Cagliari, Ryanair ha lanciato una promozione speciale di 3 giorni con tariffe a partire da 24,99 euro solo su ryanair.com”. 

Marino Piga, amministratore delegato di SOGAER, società di gestione dell’Aeroporto di Cagliari, ha commentato:“L’ottima performance registrata nel 2023 dalla compagnia irlandese nel nostro scalo è la conseguenza di un accordo pluriennale che rafforza la partnership con Ryanair e che, in prospettiva futura, ci vedrà impegnati a crescere ancora insieme, sia in termini di network che di frequenze. Anche grazie alla presenza della base operativa a Cagliari, Ryanair nel 2023 ha fatto viaggiare circa 2.700.000 passeggeri da e per il capoluogo sardo. Questo risultato consente di guardare con ottimismo alla crescita dello scalo”.