ITA airways

Il Commissario “provvisorio”, potrebbe rallentare l’acquisizione di ITA Airways

  • 7 mesi fa
  • 2minuti

L’attuale commissario per la concorrenza Didier Reynders che ricoprirà questo ruolo solo per pochi mesi, in attesa dell’elezione del nuovo Parlamento Europeo, vorrebbe introdurre regole più restrittive per le acquisizioni, in tempo per rallentare e rendere più complessa l’acquisizione di ITA Airways.

Non solo la vendita di slot, uno dei “classici” nel caso di acquisizioni o fusioni di vettori, o altri meccanismi fino ad oggi utilizzati, al Financial Times Reynders ha detto che “alcuni di questi rimedi non sono efficienti”, mentre sarebbe meglio puntare alla cessione di attività.

I rimedi” sono utilizzati per impedire che la compagnia aerea risultato di una fusione o acquisizione, impedisca una reale concorrenza, ovvero posizione dominanti in uno o più mercati e rotte.

Nel caso di ITA ad esempio, il bottino più prezioso che passeggeri e vettori concorrenti si porterebbero a casa sono gli slot di Linate, più slot per altri vettori, garantirebbero la concorrenza.

La cessione di asset o aerei non porterebbero invece questo risultato, meno aerei non significa maggior concorrenza, la cessione di asset come ad esempio i servizi a terra, non garantirebbe maggior concorrenza e benefici per il passeggero.

Quello che invece ancora una volta acquista concretezza è l’influenza francese sulla Commissione, che non vede di buon occhio la crescita del Gruppo Lufthansa o del Gruppo IAG, perchè ad essere coinvolta, nel caso in cui la commissione diventasse più “esigente” sarà anche l’acquisizione di Air Europa da Iberia.