easyJet

easyJet migliora i conti, ma crolla in borsa

  • 8 mesi fa
  • 2minuti

easyJet ha diffuso ieri i dati del quarto trimestre del FY23, i conti migliorano, ma qualcosa non sembra convincere investitori e analisti.

Il titolo ieri è sceso fino a oltre il -5%, riducendo la “caduta” solo vicino alla chiusura, oggi il titolo ha aperto in leggero terreno negativo, gli analisti non credono nell’obbiettivo di easyJet di 1 miliardo di PBT (profitti ante imposte), per una serie di motivi.

Gli analisti non sono del tutto convinti dal rapporto, con gli investitori che hanno spinto le azioni al ribasso dopo l’aggiornamento apparentemente positivo, ciò non significa che i risultati raggiunti non siano positivi, perché gli investitori e gli analisti, guardano al medio e lungo termine.

Le domande sull’aumento del costo della vita rimangono, ha detto John Moore, senior wealth manager di RBC Brewin Dolphin, e fa notare che probabilmente influenzeranno i piani di vacanza delle persone verso la fine dell’anno.

L’analista di Third Bridge Olly Anibaba come Dolphin, solleva dubbi sul fatto che il boom della domanda di viaggi a corto raggio continuerà effettivamente nel prossimo anno: “i nostri esperti ritengono che la concorrenza si intensificherà man mano che altre compagnie aeree cercheranno di espandere la loro rete verso destinazioni turistiche popolari“, ha commentato, indicando anche costi del carburante più elevati.

“Per superare le turbolenze a breve termine, easyJet deve rimanere concentrata su metriche finanziarie rigorose e rafforzare la reputazione del marchio“, ha affermato Moore, “un difficile atto di equilibrio, poiché l’ira dei clienti per i cambiamenti del programma di volo è evidente“.

Dubbi comprensibili, non dobbiamo dimenticare che 1/4 dei profitti sono arrivati da easyJet holidays, anche se easyJet ha un piano per ridurre i costi nella stagione invernale, tradizionalmente marginalmente più bassa, la prossima estate dovrà continuare a fare i conti con l’eccellenza operativa e l’alta reputazione del brand Jet2 in UK che non lascia molto spazio di crescita a easyJet holidays, anche grazie all’arrivo di nuovi aeromobili e l’ampliamento dell’offerta di Jet2.

L’inflazione e i problemi post Brexit sono ancora evidenti, anche se è altrettanti vero che il turismo UK difficilmente si fermerà in uscita, i britannici non si provano della settimana di vacanza in Spagna, Portogallo, Italia o Grecia.

Ma questo basterà a easyJet per raggiungere l’obbiettivo di 1 miliardo di profitti?

Accor e LVMH hanno stretto una partnership strategica per accelerare lo sviluppo di Orient Express, per l’apertura di nuovi hotel. I primi due a Roma e Venezia.

X