Volotea

“Sono delle bestie” riferendosi a Volotea dice Chiara Gamberale

Tempo di lettura 2 minuti

Chiara Gamberale e’ una scrittrice giornalista romana che nella mattinata del 4 agosto doveva volare con Volotea da Venezia ad Atene, il volo era però in overbooking.

La passeggera non è stata imbarcata sul volo acquistato, ma riprotetta su un volo Austrian Airlines via Vienna, arrivando ad Atene lo stesso giorno, nonostante questo nel suo profilo Facebook, riferendosi a Volotea e al personale di terra dell’aeroporto di Venezia, omettendo la soluzione trovata e che l’ha portata a destinazione in giornata: “Siete delle Bestie”.

Probabilmente il servizio a terra non e’ stato perfetto, non possiamo escluderlo, ma il post scritto sicuramente in un momento di rabbia, del tutto comprensibile, ma e’ offensivo nei confronti di Volotea e non dice come sono andate realmente le cose.

Il post della passeggera: “Stamattina dovevo partire per la Grecia per l’unica settimana dell’anno in cui lascio Vita con i nonni e con il suo papà per impostare il mio nuovo romanzo. Ma Volotea ha sorteggiato due persone che non potranno partire, perché hanno accettato più prenotazioni delle loro disponibilità effettive. L’altra persona è la mamma di un bambino di un anno che l’aspettava ad Atene con l’ex marito che subito dopo il suo arrivo ha una coincidenza per New York e che è in lacrime, smarrita e fuori di sé. Il personale dell’aeroporto Marco Polo di Venezia responsabile di Volotea riesce solo ad ammonirla che se continua a piangere sarà “fatta uscire dalla struttura” e nessuno le viene praticamente in aiuto. Siete delle bestie.”

Come siano andate realmente le cose in aeroporto, non possiamo saperlo, ma quello che e’ certo e’ che entrambi i passeggeri sono stati riprotetti in un volo Austraian Airlines via Vienna per Atene, sono arrivati a destinazione in giornata.

Capita spesso che i voli siano in overbooking per tutte le compagnie aeree, più probabile per le low cost, in questi casi si ha diritto ad essere riprotetti per arrivare a destinazione il prima possibile anche con un altra compagnia, oppure al rimborso del biglietto ed alla compensanzione.

La gestione dei voli in overbooking può cambiare da compagnia a compagnia, ci sono compagnie che seguono la sequenza del check-in, compagnia che offrono una somma di denaro a chi e’ disponibile a non partire con quel volo, dipende.

E’ sempre consigliabile appena possibile effettuare il check-in online, se il volo e’ in overbooking non sarà possibile effettuarlo.

Volotea: “Attivati subito per farle arrivare a Vienna la sera stessa”

“A seguito dell’overbooking che si è manifestato sul volo V71490 Venezia Atene del 4 agosto, Volotea, in collaborazione con il personale di terra presente in aeroporto, si è immediatamente attivata con l’obiettivo di portare a destinazione in giornata le due passeggere rimaste a terra – spiega la compagnia in una nota –. Le due passeggere sono state riprotette su un volo Austrian Airlines via Vienna e sono arrivate ad Atene la sera stessa. Per Volotea, la massima attenzione dei propri viaggiatori è un fattore prioritario e per questo motivo si è attivata immediatamente, adottando tutte le misure a sua disposizione per riprogrammare il viaggio il prima possibile e permettere alle due passeggere di raggiungere la loro destinazione finale. La Compagnia si scusa sinceramente per il disagio causato e conferma di aver già contattato le due passeggere”.