Air France-KLM

Nuovi sapori estivi per la Première e Business Air…

  • 10 mesi fa
  • 7minuti

Da luglio a ottobre 2023, Air France continua a promuovere la buona cucina francese con una nuova serie di piatti originali.

Alla partenza da Parigi, nelle cabine La Première e Business di lungo raggio, i rinomati chef francesi stellati Régis Marcon e, per la prima volta, Thierry Marx, lavoreranno insieme al pasticcere Meilleur Ouvrier de France Philippe Urraca per creare piatti deliziosi per i clienti della compagnia aerea.

Per preparare questi menu per i nostri clienti in queste cabine prestigiose, gli chef hanno collaborato con Servair, leader mondiale della ristorazione a bordo, per creare piatti che cambiano con le stagioni utilizzando prodotti freschi e locali. In un’ottica di responsabilità, la carne, il pollame, i latticini e le uova presenti in ogni menu provengono dalla Francia, mentre il pesce proviene da attività di pesca sostenibili. Inoltre, i menu vegetariani sono sistematicamente disponibili in ogni cabina di viaggio su tutti i voli della compagnia.

Thierry Marx responsabile dei menu in Business

Per la prima volta, Air France collabora con Thierry Marx, rinomato chef con due stelle Michelin. Questo chef di origine parigina è uno dei più rinomati talenti culinari della sua generazione. Ha creato piatti unici per i clienti di Air France, ispirati alla diversità del patrimonio culinario francese. I suoi piatti si concentrano soprattutto su ingredienti di origine vegetale, con un approccio flexitariano.

“Proprio come i viaggi, la cucina unisce le persone. Sono valori che condivido con Air France per il piacere dei suoi clienti”, ha dichiarato Thierry Marx.

In totale, lo chef ha creato otto piatti, disponibili a bordo nei prossimi 4 mesi:

– Crema di farro, crumble di olive nere, zucchine saltate;

– Merluzzo, gamberi, riso allo zafferano, coulis di piquillo;

– Faraona, carote, purè di nocciole;

– Lombo di maiale, coulis di scampi, purea di cavolfiore, finferli;

– Conchiglie di pasta, pera, formaggio Fourme d’Ambert e noci;

– Gamberi, risoni al nero di seppia, verdure croccanti;

– Pollo, patate boulangère, funghi, salsa al vino del Giura;

– Manzo, salsa bordolese, ravioli di sedano.

Nell’ambito della lotta allo spreco alimentare, Air France offre ai suoi clienti che viaggiano in Business la possibilità di preselezionare il proprio piatto caldo fino a 24 ore prima del volo. Questo servizio combina la garanzia di disponibilità del piatto scelto dal cliente con un consumo più equo a bordo.

Régis Marcon e Philippe Urraca si dedicano alla cabina La Première

La cabina La Première di Air France offre a ogni cliente un’esperienza gastronomica degna dei migliori ristoranti. Votata come “Miglior ristorazione di bordo di prima classe al mondo” agli ultimi Skytrax World Airline Awards 2023, offre ora menu firmati dal rinomato chef tre stelle Michelin Régis Marcon. La natura continua a ispirare questo chef, che trae ispirazione dalle regioni dell’Ardèche e dell’Alvernia per creare i suoi piatti. Ha ideato otto piatti da gustare nei prossimi mesi:

– Filetto di manzo con ciliegie, purè di patate al sale affumicato;

– Royale di zucchine con funghi ostrica e tartufo, coulis di pomodoro alla fragola;

– Filetto di piccione con salsa di albicocche, bulgur al limone, funghi e noce di burro;

– Filetto di branzino e gamberi con funghi finferli, stile bouillabaisse;

– Filetto di faraona con mirtilli, patate arrosto e carote novelle;

– Filetto di orata alla verbena, spinaci saltati e funghi finferli;

– Stinco di vitello brasato, salsa alla salvia, gratin di patate con funghi porcini;

– Crema di fagioli rossi con ortaggi a radice.

Per quanto riguarda i dessert, il pasticcere Philippe Urraca, Meilleur Ouvrier de France ed esponente di spicco della tradizione pasticcera francese, ha ideato 4 deliziosi dessert da scegliere nel menu à la carte disponibile a bordo a rotazione:

– Delizia del sud;

– Tè, arancia e kalamansi;

– Il Mediterraneo;

– Moka.

Nel 2023, Air France collabora con un totale di diciassette chef per promuovere l’eccellenza culinaria francese. Questi esperti culinari offrono piatti eccezionali in partenza da Parigi e da alcune destinazioni internazionali nelle cabine La Première e Business, oltre che nelle lounge degli aeroporti di Parigi. Unica compagnia aerea a collaborare con un numero così elevato di chef stellati, Air France riafferma più che mai il suo ruolo di ambasciatore della buona cucina e dell’esperienza francese nel mondo.

A proposito di Thierry Marx: Nato a Parigi, Thierry Marx si è formato con i Compagnons du Tour de France e con i migliori chef francesi, tra cui Claude Deligne, Joël Robuchon e Alain Chapel. Premiato con due stelle dalla Guida Michelin® nel 1999, è stato anche riconosciuto come Chef dell’anno da Gault&Millau nel 2006 e ha ricevuto il riconoscimento distintivo di “Chef Mentor” durante la cerimonia della Guida Michelin 2022. È stato il programma televisivo Top Chef a portarlo all’attenzione del grande pubblico a partire dal 2010. Nel 2012, Thierry Marx ha creato la scuola Cuisine Mode d’Emploi(s) per offrire una formazione gratuita di 11 settimane in cucina, pasticceria e ristorazione alle persone che hanno difficoltà a trovare un impiego. Da allora sono stati aperti una dozzina di centri di formazione in tutta la Francia. All’inizio del 2023, lo chef ha aperto il suo nuovo ristorante gourmet “ONOR” al 258 di rue du Faubourg Saint-Honoré, nell’8° arrondissement di Parigi. Qui riunisce il suo impegno e i suoi sforzi per offrire una cucina con un impatto sociale e ambientale, oltre all’integrazione attraverso la formazione professionale e la trasmissione di competenze.

A proposito di Régis Marcon: Bocuse d’Or nel 1995 e premiato con tre stelle Michelin, Régis Marcon incarna un’intera storia della buona tavola francese. Più che uno stile o un periodo, la sua cucina simboleggia la sua storia. Nel dipartimento dell’Ardèche, nella regione dell’Alvernia, tra Velay e Vivarais, Régis Marcon ha trovato le radici della sua cucina in un territorio familiare. Da quando ha rilevato il ristorante dell’hotel a conduzione familiare nel 1979, senza mai lasciare il suo bozzolo di Saint-Bonnet-le-Froid, Régis Marcon è diventato uno dei più grandi chef del nostro tempo, valorizzando i prodotti regionali come i funghi e le lenticchie verdi di Puy.

A proposito di Philippe Urraca: È all’età di 19 anni che Philippe Urraca, seguendo le orme del padre, apre la sua prima pasticceria. Appassionato del suo mestiere e fiero rappresentante della tradizione pasticcera francese, si assicura che ogni sua creazione sia una celebrazione delle competenze ereditate. Nel 1994 è stato insignito del titolo di Meilleur Ouvrier de France in pasticceria per la sua competenza nel campo dell’arte culinaria francese. Dal 2003 al 2017 è stato eletto Presidente dei Meilleurs Ouvriers de France Pâtissiers. Rimane un artigiano nel cuore, un pasticcere che ama “sporcarsi le mani” e che non esita a condividere la sua passione per la grande pasticceria francese e le sue conoscenze. Prende l’iniziativa, dà consigli per incoraggiare l’innovazione e trasmettere le sue conoscenze alle generazioni future, per promuovere ulteriormente la cultura francese. Dal 2011 è anche direttore tecnico de La Compagnie des Desserts, che gli dà la possibilità di sperimentare e mettere in campo il suo talento nella ricerca di gusti e sapori. La sua fama gli è valsa richieste in Francia e all’estero per creare dolci per cerimonie e altri eventi. La sua fama gli è valsa numerose richieste in Francia e all’estero per creare pasticcini per cerimonie ed eventi. Da qualche anno, oltre ai suoi vari impegni, Philippe dedica gran parte dei suoi sforzi a rivisitare e valorizzare la pasticceria tradizionale francese. Ha scritto un libro intitolato “Pâtisserie leçons en pas à pas” per adulti, che è stato adattato anche per i bambini.