easyJet

Q2 easyJet

  • 9 mesi fa
  • 5minuti

Continua la forte domanda per l’estate 23 per easyJet, che prevede con la crescita delle entrate un’accelerazione nella realizzazione dei suoi obiettivi a medio termine.

I conti ancora in rosso, con una perdita nominale al lordo delle imposte di 411 milioni di sterline, rimane baso l’indebitamento, alta la disponibilità di liquidità.

easyJet holidays sta per lanciare il suo secondo mercato in Svizzera, per le vacanze in partenza all’inizio del 2024. La piattaforma tecnologica multi valuta consente una rapida espansione in altri mercati.

Commentando i risultati, Johan Lundgren, amministratore delegato di easyJet, ha dichiarato: “Il network ottimizzato di easyJet, combinato con la forte domanda di voli e vacanze, le maggiori capacità di guadagno e la resilienza operativa, ci consentono di entrare in estate con fiducia. Una recente ricerca ha dimostrato che il viaggio è la priorità numero uno per la spesa discrezionale delle famiglie con i clienti che salvaguardano le loro vacanze e optando sempre più per compagnie aeree e marchi a basso costo che offrono un grande valore.  

“easyJet holidays prevede di realizzare profitti per l’intero anno superiori a80 milioni di sterlinementre continua la sua rapida crescita nelUK parallelamente al suo ingresso nel mercato europeo dei pacchetti turistici. Dall’estate inizierà a vendere vacanze inSvizzera che sarà il primo di una serie di nuovi mercati europei pianificati.  

“Tutti questi progressi dovrebbero tradursi in un’accelerazione nella realizzazione dei nostri obiettivi a medio termine, mentre continuiamo a cogliere anche le opportunità future. Ciò include l’aggiunta di una nuova base nelUK, InBirmingham, che non solo offrirà più scelta e connettività ai consumatori, ma creerà anche centinaia di posti di lavoro.”

I primi evidenti risultati della ristrutturazione di easyJet

easyJet sta iniziando a beneficiare delle azioni intraprese negli ultimi 18 mesi. Ciò è stato guidato dalla crescita a basso rischio negli aeroporti primari e la performance di Berlino che si è rafforzata a seguito del suo corretto dimensionamento. easyJet continuerà ad assegnare gli aeromobili alle rotte più redditizie in base alla domanda, dopo i 50 aeromobili che sono stati riallocati negli ultimi due anni. 

Queste azioni, insieme alla generazione di entrate dai prodotti accessori, alla crescita di easyJet holidays e alla continua attenzione ai costi, stanno consentendo l’accelerazione prevista degli obiettivi a medio termine.

Questa estate vede più slot a Lisbona utilizzati per il loro primo periodo di punta. Nelle isole greche, dove easyJet ha aggiunto +67% di capacità, non c’è stata alcuna diluizione dei margini.

Le entrate accessorie continuano a guidare il contributo incrementale al Gruppo, con il rendimento accessorio delle compagnie aeree + £ 10,65 rispetto al primo semestre 2019, a dimostrazione della forza dei prodotti easyJet, insieme ai miglioramenti dei prezzi.

easyJet holidays prevede di realizzare un profitto di >80 milioni di sterline quest’anno, dopo aver registrato una crescita dei clienti del +200% su base annua nel primo semestre. 

Il continuo successo che ha ottenuto all’interno delUK sarà costruito, insieme al lancio nel mercato svizzero questa estate, per le vacanze in partenza all’inizio del 2024.

Riassunto finanziario

  • Perdita nominale al lordo delle imposte di 411 milioni di sterline (1° semestre 2022:545 milioni di sterline) .
  • Le entrate totali sono aumentate dell’80% a 2.689 milioni di sterline (1° semestre 2022:1.498 milioni di sterline) principalmente a causa della solidità dei prezzi, dell’aumento della capacità di volo, del miglioramento dei fattori di carico e dei prodotti accessori che continuano a generare entrate incrementali.
  • I costi principali del gruppo sono aumentati del 52% a 3.100 milioni di sterline(1° semestre 2022:2.043 milioni di sterline), principalmente a causa dell’aumento della capacità di volo, dell’aumento significativo dei costi del carburante e delle pressioni inflazionistiche a livello di settore, unitamente alle misure di resilienza nell’ambito dei preparativi per l’accelerazione dell’estate 23 e dei 15 aeromobili wet lease che erano nella flotta per il mese di ottobre.
  • Perdita dichiarata al lordo delle imposte di415 milioni di sterline(1° semestre 2022:557 milioni di sterline).
  • Perdita non nominale di 4 milioni di sterline(1° semestre 2022:12 milioni di sterline). Le voci non principali consistono principalmente nella restituzione degli slot finali all’aeroporto di Berlino-Brandeburgo a seguito del ridimensionamento dell’operazione da 18 a 11 aeromobili.

Flotta

La flotta totale di easyJet al 31 marzo 2023 comprendeva 328 aeromobili (30 settembre 2022: 320 aeromobili, esclusi tre aeromobili A319 detenuti su base zero rent). 

L’incremento è stato trainato da :

  • Consegna di cinque nuovi aeromobili A320neo, compresa l’accelerazione di due ordini programmati FY25 nel FY23.
  • Acquisizione di tre aeromobili A320 mid-life in leasing.
  • Rientro in flotta di un aeromobile ex easyJet A319 e rimessa in servizio di tre velivoli detenuti con contratto di noleggio zero nel 2022.
  • Quattro vecchi aeromobili in leasing sono usciti dalla flotta alla fine del periodo di leasing (due aeromobili A319 e due aeromobili A320) , poiché easyJet continua a ritirare gli aeromobili più vecchi e meno efficienti, beneficiando al tempo stesso degli aeromobili della famiglia A320neo.

Il portafoglio ordini concordato è composto da 163 ordini fermi, 130 per aeromobili A320neo e 33 aeromobili A321neo. 

Ciò include l’acquisto di aeromobili approvato nell’estate 22, assicurando la consegna di 56 aeromobili con la conversione di 18 aeromobili A320neo in aeromobili A321 neo per la consegna tra l’AF26 e l’AF29 . Oltre alla consegna accelerata di due aeromobili dal FY25 al FY23, easyJet ha accettato di effettuare altre due consegne di aeromobili FY25 nel FY24.

easyJet ha anche un impegno contrattuale a noleggiare altri 11 aeromobili A320 di mezza età, per la consegna tra oggi e il primo trimestre dell’anno fiscale 24.

L’età media della flotta è aumentata a 9,7 anni (30 settembre 2022: 9,3 anni). La sagoma media della flotta è ora di 179 posti per aeromobile (30 settembre 2022: 179 posti).