Cork Airport

Volano i passeggeri oltre il Covid-19 anche a Cork

  • 1 anno fa
  • 2minuti

Anche il mese di aprile ha superato lo stesso mese pre-pandemia Covid-19 con una crescita a 2 cifre.

Entro la fine del 2023, l’aeroporto di Cork avrà recuperato completamente il traffico passeggeri pre-pandemia. (2019: 2,6 milioni)

Il numero di passeggeri nel secondo aeroporto irlandese più trafficato è stato di 250.030, con un aumento del +30% rispetto ad aprile 2022 e un aumento del +19% rispetto ad aprile 2019. Dato il significativo aumento del traffico passeggeri, l’aeroporto di Cork ha rivisto al rialzo le sue previsioni passeggeri per il 2023, con 2,6 milioni di passeggeri.

Kenny Jacobs, CEO di daa, ha dichiarato: “La ripresa dei principali servizi estivi all’aeroporto di Cork, compresi quelli verso destinazioni come Francoforte, in Germania; Dubrovnik, Croazia e una nuova rotta per Bristol, Regno Unito offrono ancora più scelta per i passeggeri nell’aeroporto più trafficato e meglio collegato che serve il sud dell’Irlanda. La ripresa di questi servizi offre anche ai vacanzieri dell’Europa continentale e del Regno Unito l’opportunità di accedere direttamente alla Wild Atlantic Way, all’antico Oriente irlandese e a tutto ciò che Munster e l’Irlanda meridionale hanno da offrire dall’aeroporto di Cork”.

“Il mese di maggio sarà impegnativo anche negli aeroporti di Dublino e Cork, poiché vediamo un gran numero di persone viaggiare per grandi eventi, tra cui il culmine della stagione calcistica nel Regno Unito, una serie di grandi partite di rugby tra cui le finali di Champions Cup e Challenge Cup a Dublino, così come l’inizio della stagione estiva dei concerti, con una serie di grandi concerti che si svolgeranno a partire da Bruce Springsteen questo fine settimana.

Accor e LVMH hanno stretto una partnership strategica per accelerare lo sviluppo di Orient Express, per l’apertura di nuovi hotel. I primi due a Roma e Venezia.

X