Norwegian

Norwegian collabora con

  • 12 mesi fa
  • 5minuti

Norwegian ha annunciato una partnership con Norsk e-Fuel per costruire il primo impianto di e-fuel su larga scala al mondo a Mosjøen, in Norvegia. L’impianto produrrà carburanti sostenibili per l’aviazione (SAF), segnando un’importante pietra miliare verso l’obiettivo di Norwegian di ridurre le emissioni del 45% entro il 2030.

La partnership contribuirà ad accelerare la produzione e la disponibilità di SAF a favore di un’industria aeronautica più sostenibile. Le parti mirano a finalizzare l’accordo dettagliato entro i prossimi mesi.

Stiamo spostando Norwegian nel futuro. Il nostro settore contribuisce alla creazione di grande valore, sia socialmente che economicamente, e ci impegniamo a ridurre significativamente il nostro impatto climatico mentre sfruttiamo i progressi tecnologici nel settore del carburante per l’aviazione. Gli e-fuel possono diventare un punto di svolta per l’aviazione. La partnership con Norsk e-Fuel è un accordo storico per Norwegian, ma anche una pietra miliare per l’aviazione in Norvegia. Ci aiuta ad avvicinarci alla promessa che abbiamo dato ai nostri clienti. Vogliamo rendere possibile a tutti di volare in modo sostenibile“, ha dichiarato Geir Karlsen, CEO di Norwegian.

Insieme per un settore dell’aviazione sostenibile e a prova di futuro

L’obiettivo è iniziare a produrre e-fuels a Mosjøen, nel nord della Norvegia, già nel 2026. Si stima che la partnership con Norsk e-Fuel garantirà circa il 20% della domanda totale di SAF di Norwegian fino al 2030. Inoltre, Norwegian investirà più di 50 milioni di corone norvegesi per una partecipazione azionaria di minoranza nella società. Queste misure contribuiranno a raggiungere l’obiettivo di Norwegian di una riduzione delle emissioni del 45% entro il 2030. Hanno anche un impatto positivo sull’obiettivo dell’industria aeronautica europea di zero emissioni nette di CO2 entro il 2050.

“I carburanti sostenibili per l’aviazione devono diventare più disponibili e meno costosi. Per rendere questo una realtà, l’industria aeronautica dipende dalla collaborazione con le autorità pubbliche per colmare il divario di prezzo tra combustibili fossili ed e-fuel. In definitiva, gli e-fuel saranno in grado di competere e sostituire i combustibili fossili. Il tempo è cruciale e siamo molto ansiosi di iniziare“, ha affermato Karlsen.

Investire nel primo impianto di produzione di e-fuels su vasta scala al mondo

Norsk e-Fuel cerca di accelerare l’industrializzazione della produzione di e-fuel a partire dalla Norvegia settentrionale. Lo sviluppatore norvegese del progetto è sostenuto da un forte gruppo di azionisti composto da pionieri della tecnologia ed esperti industriali. Il primo impianto di produzione dell’azienda sarà situato a Mosjøen, nel nord della Norvegia.

Diventerà il primo impianto di produzione di e-fuels su larga scala al mondo. L’area ha alcuni dei prezzi dell’elettricità più bassi in Europa, nonché un accesso stabile alle energie rinnovabili dall’energia idroelettrica. Ciò fornisce un vantaggio competitivo considerevole, poiché l’elettricità costituisce un elemento di costo significativo nella produzione di carburanti elettrici. Mosjøen ha un’infrastruttura portuale e ferroviaria, nonché una lunga tradizione nel settore della trasformazione.

“Oggi annunciamo una partnership che assumerà un ruolo di primo piano nella transizione verso l’aviazione sostenibile. Questo è abbastanza unico. Con le sue ambizioni di ridurre le emissioni di CO2, Norwegian è un modello per l’industria aeronautica. Non vediamo l’ora che molti altri si uniscano a noi nel viaggio“, ha dichiarato Lars Bjørn Larsen, CCO di Norsk e-Fuel.

Lars Bjørn Larsen, CCO di Norsk e-Fuel, e Geir Karlsen, CEO di Norwegian, si sono incontrati presso la sede centrale di Norwegian per firmare l’accordo di partnership.

Collaborando con Norsk e-Fuel, un produttore locale di e-fuel, Norwegian vuole accelerare la transizione dai combustibili fossili a quelli alternativi. La partnership con Norsk e-Fuel offre un accesso precoce e a lungo termine al tanto necessario carburante sostenibile per l’aviazione.

Il paese della Norvegia dipende da un’industria aeronautica forte e a prova di futuro. La nostra partnership con Norsk e-Fuel è un passo storico per Norwegian come compagnia aerea. Sosteniamo attivamente l’industria di trasformazione norvegese e contribuiamo alla crescita economica locale, compiendo allo stesso tempo un importante passo avanti verso la realizzazione di viaggi aerei sostenibili. Per noi, questo segna l’inizio di una nuova era e prenderemo in considerazione l’idea di entrare in diverse partnership future per raggiungere i nostri obiettivi climatici “, ha affermato Karlsen.

Informazioni sugli e-fuels

Gli e-fuels, l’abbreviazione comune dei cosiddetti carburanti a base di elettricità, sono una classe di combustibili sintetici prodotti utilizzando anidride carbonica catturata, insieme all’idrogeno verde ottenuto da fonti elettriche sostenibili.

Norsk e-Fuel segue il concetto di “prendere ciò che abbiamo e trasformarlo in ciò di cui abbiamo bisogno”. Per la produzione di e-fuel, l’impianto utilizzerà il 100% di energia rinnovabile, acqua e CO2 biogenica riciclata e CO2 dalla cattura diretta dell’aria e li trasformerà in combustibili sostenibili. Il prodotto finale riduce le emissioni di gas serra del 99% rispetto ai combustibili fossili calcolati secondo lo schema InnovFund ETS dell’UE e verificato da DNV.

Informazioni su Norsk e-Fuel

Norsk e-Fuel è stata fondata nel 2019 per guidare la transizione verso l’aviazione rinnovabile stabilendo la produzione industriale di carburanti sostenibili basati su CO2 e acqua.

Supportato da cinque investitori strategici e partner accuratamente selezionati, Norsk e-Fuel è destinato a portare la produzione Power-to-Liquid su scala industriale. In qualità di sviluppatore del progetto, Norsk e-Fuel sta creando siti di produzione su larga scala per fornire carburanti sintetici all’industria aeronautica. L’azienda è determinata a sviluppare una nuova catena del valore per i carburanti sostenibili, a partire da un primo impianto di produzione situato a Mosjøen, in Norvegia.