Scioperi scioperi

Sciopero generale 21 aprile in Italia

  • 12 mesi fa
  • 2minuti

Dalla mezzonotte di oggi per 24 ore, ovvero per l’intera giornata del 21 aprile, è stato indetto uno sciopero generale che coinvolgerò anche il settore aereo.

Lo sciopero generale indetto dal Cub del 21 aprile 2023 sarà valido in tutti i settori pubblici e privati per l’intera giornata da mezzanotte a mezzanotte mentre per Autostrade sarà valido dalle 22 del 20 aprile alle 22 del 21 aprile. Tra le motivazioni dello sciopero indicate dal sindacato ci sono il rinnovo dei contratti e la richiesta di aumento dei salari, con l’introduzione del salario minimo e la cancellazione degli aumenti delle tariffe dei servizi e dell’energia.

Il Governo sta spendendo miliardi per alimentare una guerra distruttiva in Ucraina, sottraendo risorse dai nostri salari, tagliando la sanità pubblica, impoverendo di fatto lavoratori, pensionati e classi sociali più deboli. I lavoratori pubblici hanno stipendi da fame e il cosiddetto posto pubblico non è più attrattivo per i giovani proprio per i bassi salari, gli enormi carichi di lavoro e le poche possibilità di carriera” spiegano dal sindacato di base Cub.

Enac ha pubblicato i voli garantiti in base alla legge 146/1990 ed in applicazione della delibera n. 14/387 del 13 ottobre 2014 della Commissione di garanzia per l’attuazione della legge sullo sciopero nei servizi pubblici essenziali, in aggiunta ai voli di Stato, militari, emergenza, sanitari, umanitari e di soccorso:

Sono garantiti tutti i voli, inclusi i voli charter, schedulati in partenza nelle fasce orarie 7.00/10.00 e 18.00/21.00; tutti i voli charter da/per le isole regolarmente autorizzati o notificati anteriormente alla data di proclamazione dello sciopero.

Sono inoltre garantiti i seguenti voli di collegamento con le isole con unica frequenza giornaliera con
esclusione del traffico continentale: clicca qui.