Scioperi scioperi

Sciopero Francia, vettori obbligati a ridurre l’operativo

  • 11 mesi fa
  • 1minuto

L’autorità per l’aviazione civile francese ha emesso con un NOTAM un obbligo per le compagnie aeree che operano da alcuni aeroporti francesi, di ridurre arrivi e partenze, cancellando diversi voli nelle giornate del 21, 22 e 23 marzo.

Anche se la Francia non si ferma, lo sciopero sta provocando in questi giorni più disagi anche per il settore aereo, preoccupando le autorità, che hanno quindi obbligato i vettori a tagliare in alcuni aeroporti del paese.

L’ultimo NOTAN di oggi estende l’obbligo al 23 marzo.

Nello specifico, nella giornata del 23 marzi dalle 05:00 UTC alle 22:59 UTC, dovranno essere cancellati il 30% dei movimenti inizialmente previsti da Parigi Orly e del 20% da Marisglia, Lione e Tolosa.

Il NOTAM precedente prevede una riduzione dei voli del 20% dagli aeroporti di Parigi Orly e Marsiglia, nelle giornate del 21 e 22 marzo.

E’ prevista l’attuazione del servizio minimo garantito nei centri DSNA determinati dal decreto 85-1332 e sono esclusi i voli in continuità territoriale.

E’ consigliabile in ogni caso, per i voli in arrivo o in partenza da aeroporti francesi, controllare lo stato prima di recarsi in aeroporto.

Ulteriori info e aggiornamenti in tempo reale, qui.