Hilton

L’attenzione al benessere dei suoi ospiti per Hilton

Tempo di lettura 4 minuti

In Hilton ogni giorno iniziamo la nostra giornata pensando a come rendere indimenticabile il soggiorno dei nostri ospiti, lavoriamo per soddisfare ogni loro desiderio, per noi di Hilton al centro c’è il benessere dell’ospite.

Anche per questo motivo Hilton ha commissionato un sondaggio1, agli ospiti è stato chiesto cosa nel 2023 sarà più importante nella programmazione del loro soggiorno, ma anche ovviamente durante il soggiorno in uno dei nostri 7000 hotel nel mondo.

Per metà degli intervistati1, quest’anno più che mai, le persone stanno valutando come integrare o migliorare il sonno, l’alimentazione, le routine di fitness e il benessere mentale durante i loro viaggi. 

Recentemente Amanda Al-Masri è stata nominata Hilton Vice President of Wellness ed i collegi del reparto media relation l’hanno incontrata per saperne di più sulla crescente importanza del benessere per gli ospiti dell’ospitalità in tutto il mondo.

Amanda Al-Masri Hilton Vice President of Wellness.

Benvenuta all’Hilton, Amanda! Parlaci del tuo ruolo e di cosa questo significhi per l’attenzione di Hilton all’innovazione.

Grazie, è entusiasmante far parte del team per l’innovazione del marchio di Hilton. Nel mio ruolo, ricopro il ruolo di stratega del benessere in tutto il portafoglio globale dell’azienda per migliorare le nostre attuali offerte e programmi, sviluppando anche nuove soluzioni scalabili che soddisfino le aspettative dei consumatori in rapida evoluzione. 

Sono orgoglioso di entrare a far parte di un’azienda leader del settore ed entusiasta di immergermi e lavorare con il team per fornire soluzioni di benessere significative per i nostri ospiti. L’incrollabile impegno di Hilton per il benessere dei nostri ospiti sta superando i limiti del settore fornendo nuovi livelli di esperienze e accesso in tutto il mondo e non vedo l’ora di vedere cosa possiamo ottenere insieme.

Che esperienza porti in questo ruolo?

Negli ultimi 20 anni mi sono occupato di branding, strategia, sviluppo, design, pre-apertura e gestione operativa continua. Più recentemente, ho guidato la pratica di consulenza per l’ospitalità presso Hutchinson Consulting e ho ricoperto il ruolo di vicepresidente della spa per Equinox, dove ero responsabile della guida della strategia complessiva e dell’esecuzione di oltre 90 Club Spa e ho assistito al lancio di Equinox Hotels. In precedenza, ho ricoperto il ruolo di direttore globale dello sviluppo e delle operazioni delle spa per Starwood Hotel & Resorts, dove ero responsabile dei marchi spa dell’azienda, dei partner e di un portafoglio globale di oltre 450 spa. 

Come è cambiata la definizione di benessere quando si parla di viaggio?

Storicamente, le esperienze e i servizi di spa e fitness erano in prima linea in qualsiasi offerta di benessere basata sull’ospitalità. Mentre queste discipline continueranno a essere componenti cruciali del modo in cui ci impegniamo con il benessere in Hilton, credo che il futuro significhi pensare in modo diverso.  

I viaggi e l’accesso alle esperienze di benessere sono sempre stati punti di intersezione critici per i consumatori. Sebbene la pandemia abbia accelerato la crescita dell’industria del benessere, la sua crescita ed evoluzione sono state rapide anche prima del COVID-19. Ciò che è unico per Hilton, e il motivo per cui sono così entusiasta di unirmi al team in questo momento, è il nostro chiaro impegno strategico per portare il benessere al centro dell’esperienza di soggiorno. Per me, offrire benessere in un ambiente alberghiero, in modo più efficace e su larga scala, richiede un approccio su più fronti. In primo luogo, ridurre l’attrito di mantenere sane abitudini in viaggio quando gli ospiti soggiornano con noi, qualunque cosa significhi per loro. Quindi, più in generale, esplorare attivamente una visione più ampia del benessere e identificare i modi in cui possiamo infondere tale attenzione in tutti i nostri 19 marchi.  

Perché integrare il benessere nell’ospitalità e nei viaggi è così vitale per le persone?

Sappiamo che gli ospiti viaggiano per molte ragioni. Oggi non c’è solo un numero crescente di viaggiatori orientati al benessere, ma esiste anche una definizione ampliata di “benessere”. Per questo motivo, incontrare gli ospiti nel punto in cui si trovano nel loro percorso di benessere è ora fondamentale. Anche rimanere agili è imperativo. 

Non tutti gli ospiti hanno un interesse – o lo stesso interesse – per il benessere. Per alcuni ospiti viaggiare significa sganciarsi completamente da tutto, benessere compreso. Inoltre, le preferenze di benessere di un singolo ospite possono cambiare da un viaggio all’altro o anche da un giorno all’altro. A volte, questo potrebbe significare tempo trascorso in una spa, mantenere un regime di allenamento sulla strada o scelte alimentari più intenzionali e, altre volte, può essere passivo come apprezzare una notte di sonno riposante o una fantastica esperienza sotto la doccia.  

Cosa ti entusiasma di più di questo nuovo ruolo?

Abbiamo molte iniziative intelligenti che parlano del nostro approccio interfunzionale al benessere in gioco tra i nostri marchi ea livello aziendale. Tuttavia, ciò che mi entusiasma di più del lavoro che stiamo facendo è che molte delle nostre iniziative per il benessere riguardano meno la definizione di un “punto di vista del benessere” e più il fare bene con i nostri ospiti. C’è uno sforzo consapevole per costruire hotel, programmazione ed esperienze di servizio che aiutino i nostri ospiti a vivere le loro vite migliori, più sane e appaganti, non solo a livello di lusso, ma anche in tutto il portafoglio.

Secondo te, se i viaggiatori potessero fare solo una cosa per aumentare il proprio benessere durante il viaggio, quale dovrebbe essere?

Personalmente credo che il movimento, anche solo pochi minuti al giorno, sia la cosa più universalmente benefica che potremmo fare per favorire la nostra salute e il nostro benessere generale. Mentre questo potrebbe significare una visita a uno dei nostri centri fitness, potrebbe anche essere semplice come prendere le scale invece di un ascensore o fare una pausa tra una riunione e l’altra. 

Mentre il viaggio può significare un cambiamento di luogo e di routine, faccio del mio meglio per riformulare questo come un’opportunità: un’opportunità per fare una corsa mattutina in una nuova città o per esplorare le offerte uniche nei nostri centri fitness, come una lezione di ciclismo Peloton .

1 Hilton ha commissionato un sondaggio omnibus online con Material, condotto nell’agosto 2022 tra i consumatori della popolazione generale di età superiore ai 18 anni in diversi mercati con domande mirate al comportamento relativo ai viaggi. Nello specifico, il sondaggio è stato condotto su: n=1.002 in Australia, n=1.002 in Cina, n=1.002 in Germania, n=1.002 in Giappone, n=1.002 in Messico, n=1.002 nel Regno Unito e n=1.018 nel NOI 

Fonte: Hilton Stories