EGO airways

EGO Airways: un fallimento annunciato

  • 1 anno fa
  • 2minuti

Mi spice parlarne ora che il personale di EGO Airways ha purtroppo trascorso un natale non felice, ma è giusto farlo, in quanto la notizia della liquidazione di Ego Airways non ha colto nessuno di sopresa.

Da subito infatti il piano industriale di EGO si è rivelato a tratti confuso, fantasioso ed anche surreale, come se si stesse immaginando una compagnia aerea in un Italia di una realtà parallela che non esiste.

I vertici di EGO Airways potranno aver avute tutte le migliori intenzioni, ma non possiamo nasconderci dietro ad un COA italiano per difendere senza alcun elemento valido qualcosa che non poteva mai funzionare, almeno così come era stata pensata.

Mi scuso ancora con i dipendenti di EGO, ma è giusto non nascondere l’evidenza, se Ego Airways è fallita c’è un motivo, mancava un progetto valido.

Quando a gennaio Enac ha sospeso la licenza a EGO Airways, io non rimasi affatto sorpreso, immaginavo già come sarebbe andata a finire, anche quando si parlò poi delle possibili alternative: la vendita ad un fondo o la liquidazione, era chiaro che si sarebbe arrivati alla liquidazione, non sussistevano motivi validi per un acquirende di acquisare EGO.

Come italiano sono dispiaciuto di questa fine e ai dipendenti di EGO va tutto il mio sostegno, basta che non si parli di CIG, perchè Ego Airways non esiste più.

Accor e LVMH hanno stretto una partnership strategica per accelerare lo sviluppo di Orient Express, per l’apertura di nuovi hotel. I primi due a Roma e Venezia.

X