Lufthansa

Lufthansa 20.000 nuove assunzioni nel 2023

Tempo di lettura < 1 minuto

Carsten Spohr, CEO di Lufthansa lo ha fatto sapere lunedì durante una conferenza stampa, aggiungendo che la domanda c’è, ma anche nel 2023 Lufthansa non raggiungerà i livelli pre-covid.

Molte delle 20.000 nuove assunzioni ricopriranno nuove posizioni, altre sostituiranno dipendenti che stanno per lasciare Lufthansa.

Un portavoce di Lufthansa è stato più preciso, in una dichiarazione a Reuters ha specificato che 12.000 posizioni saranno completamente nuove, mentre circa 8.000 sostituiranno dipendenti che stanno per lasciare la compagnia.

Lufthansa durante la pandemia ha tagliato flotta e personale, ma da questa estate ormai giunta al termine, il ritorno prima e più forte del previsto della domanda ha permesso a Lufthansa di rivedere i suoi piani e la flotta è tornata a crescere prima del previsto, qualche giorno fa è atterrato a Francoforte il primo Boeing B787 di Lufthansa e anche l’Airbus A380 tornerà a volare al più tardi la prossima estate.

Lufthansa A380 take off
Airbus A380 Lufthansa

Il personale è stato ridotto di circa 100.000 unità durante i mesi più duri dal primo lockdown, per far fronte alla crescente domanda la compagnia ha quindi bisogno di nuovo personale, 20.000 rispetto ai 100.000 tagliati. la “cura dimagrante” era comunque necessaria.

Charsten Spohr, CEO di Lufthansa sempre durante la conferenza stampa di lunedì ha sottolineato che “non abbiamo in programma di lasciare la redditività che abbiamo raggiunto nel secondo trimestre” ma Lufthansa a differenza di altre compagnie, che sono già tornate ai livelli del 2019 (pre-pandemia), nel 2023 rimarrà ancora con una capacità inferiore, anche perché, ha avvertito Spohr, la Germania probabilmente sarà più colpita di altri paesi Europei dalla crisi in atto e dalla recessione che incombe.