London Gatwick LGW

Gatwick in forte ripresa, permane l’incertezza economica

  • 2 anni fa
  • 5minuti

La situazione all’aeroporto di Londra Gatwick sembra essere ormai tranquilla, anche se la capacità dell’aeroporto è ancora limitata, la ripresa continua ma avverte la società, permane l’incertezza economica

La forte domanda di passeggeri e l’incoraggiamento dei volumi di traffico aereo in seguito alla revoca di tutte le restrizioni di viaggio nel Regno Unito nel marzo 2022 hanno accelerato la ripresa di Gatwick dagli effetti devastanti della pandemia, ha rivelato oggi l’aeroporto nei suoi risultati finanziari semestrali .

Risultati H1

  • La domanda di passeggeri è stata del 74,3% dei livelli pre-pandemia per il secondo trimestre, dopo che tutte le restrizioni di viaggio nel Regno Unito sono state rimosse, e del 59,1% per il semestre
  • 13,1 milioni di passeggeri hanno attraversato l’aeroporto nei primi sei mesi dell’anno
  • Le entrate sono state di 291,5 milioni di sterline per i sei mesi terminati il ​​30 giugno 2022
  • Ritorno alla redditività con un EBITDA di 148,3 milioni di sterline e un utile dopo le tasse di 50,6 milioni di sterline

A seguito della forte domanda, Gatwick ha rivisto le sue previsioni di traffico per il 2022 a 32,8 milioni di passeggeri a seguito dell’aumento della domanda nel primo semestre. L’aeroporto rileva tuttavia che la continua incertezza macroeconomica, comprese le pressioni inflazionistiche sui costi e la domanda di passeggeri per la stagione invernale, potrebbe influire su queste previsioni. 

Dopo un investimento significativo, Gatwick ha appena completato un progetto per rifare la superficie della sua pista principale per migliorare la resilienza, i lavori per la riqualificazione della stazione ferroviaria dell’aeroporto stanno procedendo come programma, il termine dei lavori sono previsti per il 2023.

L’aumento della domanda nel semestre ha determinato sfide operative significative nell’intero settore dell’aviazione. in particolar modo quello del Regno Unito.   

In risposta, Gatwick ha intrapreso un’azione tempestiva per garantire orari dei voli affidabili aumentando gradualmente la sua capacità dichiarata e ha reclutato oltre 400 nuovo personale di sicurezza per ridurre i ritardi. Con le risorse aggiuntive in atto nell’operazione di Gatwick, non è necessaria un’ulteriore moderazione dei programmi di volo.

Gatwick ha fornito personale per supportare altri operatori aeroportuali, inclusi gli addetti ai bagagli delle compagnie aeree, nell’ambito di uno sforzo continuo per migliorare le loro prestazioni, ridurre i ritardi e tornare a livelli di servizio standard elevati.

Come riportato nei risultati dell’intero anno di Gatwick, il South Terminal ha riaperto il 27 marzo al ritorno della domanda un’operazione descritta come l’equivalente dell’apertura di un aeroporto di medie dimensioni durante la notte – dopo la sua chiusura durante la pandemia dal 15 giugno 2020.

La ripresa di Gatwick ha anche visto crescere la sua rete a lungo raggio con 40 rotte ora annunciate, comprese nuove compagnie aeree come Norse e Bamboo che volano rispettivamente a New York e Hanoi, British Airways che inizia un nuovo servizio per Cape Town e jetBlue che aggiunge un nuovo servizio giornaliero a Boston, oltre al volo giornaliero per New York. WestJet e Air Transat attualmente volano anche verso una vasta gamma di destinazioni in tutto il Canada, mentre sia British Airways che TUI effettuano numerosi altri servizi a lungo raggio verso Stati Uniti, Messico e Caraibi.

Stewart Wingate, amministratore delegato dell’aeroporto di Gatwick, ha dichiarato: ” Abbiamo ancora molta strada da fare, ma la forte domanda ha accelerato la ripresa di Gatwick dalla pandemia, in particolare nell’ultimo trimestre da quando tutte le restrizioni di viaggio nel Regno Unito sono state rimosse. I volumi del traffico aereo hanno rispecchiato questa forte domanda di passeggeri e sono tornati a circa il 75% dei livelli pre-COVID.  La crescita senza precedenti del traffico ha portato a problemi operativi a breve termine a giugno, tuttavia la nostra decisa azione tempestiva per limitare la capacità dell’aeroporto nel periodo cruciale delle vacanze scolastiche di luglio e agosto ha assicurato ai passeggeri di avere orari di volo affidabili durante i mesi estivi. Ora stiamo operando come al solito e non vediamo alcun motivo per estendere la dichiarazione di capacità”.

“Nonostante l’ampia incertezza economica, non vediamo l’ora di un secondo semestre di successo, con nuove ed entusiasmanti compagnie aeree e rotte online e il miglioramento continuo degli elevati standard di servizio per cui Gatwick è nota”.

Ulteriori informazioni sui risultati semestrali di Gatwick sono disponibili qui .

Informazioni sull’aeroporto di Gatwick_ Gatwick è il secondo aeroporto più grande del Regno Unito e serve una gamma di servizi point-to-point sia a corto che a lungo raggio. L’aeroporto è un elemento vitale dell’infrastruttura nazionale del Regno Unito ed è anche un importante motore per l’economia regionale e nazionale. Nel 2019 è stata costituita una nuova partnership a lungo termine con VINCI Airports che ha acquistato una quota del 50,01% dell’aeroporto.

A proposito di VINCI Aeroporti: VINCI Airports, operatore aeroportuale privato leader mondiale, gestisce più di 50 aeroporti in 11 paesi in Europa, Asia e Americhe. Grazie alla sua esperienza come integratore globale, VINCI Airports sviluppa, finanzia, costruisce e gestisce aeroporti fornendo la sua capacità di investimento e il suo know-how nell’ottimizzazione delle prestazioni operative, nella modernizzazione delle infrastrutture e nella gestione delle loro operazioni e della transizione ambientale. VINCI Airports è il primo operatore aeroportuale ad essersi impegnato in una strategia ambientale internazionale globale nel 2016, per raggiungere l’obiettivo di emissioni nette zero su tutta la sua rete entro il 2050.

Accor e LVMH hanno stretto una partnership strategica per accelerare lo sviluppo di Orient Express, per l’apertura di nuovi hotel. I primi due a Roma e Venezia.

X