ITA airways

ITA Airways, obbiettivo del governo: vendita entro giugno

Tempo di lettura < 1 minuto

A dirlo è stato il ministro delle finanze Daniele Franco in audizione alla Commissione Trasporti della Camera.

Le offerte vincolanti dovranno pervenire al MEF, socio al 100% di ITA Airways, entro il 23 maggio, successivamente ha detto Franco: “verrà selezionata la controparte che avrà presentato l’offerta complessivamente migliore, quindi valutando tutti gli aspetti“, la cessione della compagnia “entro giugno“.

E’ sufficiente per il momento la vendita delle quote di maggioranza della compagnia “Il DPCM autorizza il Mef ad alienare la partecipazione di maggioranza. Qui non si è fissato un limite quantitativo ma la partecipazione residua non deve essere di controllo. Il Mef può quindi mantenere una partecipazione residua per la fase successiva per la quale non si e’ fissato un termine” ha detto Franco, volendo anche puntualizzare un punto delicato sulla questione cessioni, la quota di minoranza sarà “un presidio del governo sugli obiettivi industriali e occupazionali”.

La procedura, ha ribadito, sarà condotta “nel rispetto dei tempi che ci siamo dati ed in modo competitivo, trasparente e non discriminatorio […] non abbiamo deciso quale debba essere (acquirente)Vedremo le tre offerte, sperando che siano tre, in modo trasparente. Non ci saranno segreti […] Non c’è alcuna decisione che sia stata presa“, Franco ha voluto anche precisare che la valutazione delle offerte vedrà tra gli obbiettivi, la verifica dei presupposti affinché ITA “stia in piedi e che sia parte di un grande gruppo internazionale”.

Franco ha anche confermato che l’aumento di capitale da 400 milioni al momento non è necessario, ma qualora lo sarà, verrà erogato in tempi rapidi.