Boeing

Boeing B737 MAX-10 potrebbe non ricevere certificazione nel 2022

Tempo di lettura < 1 minuto

Pochi giorni dopo le indiscrezioni che danno Delta in trattative per un Maxi ordine di Boeing B737 MAX 10, la FAA avverte che Boeing potrebbe non ottenere la certificazione per il 737 MAX 10 entro la fine del 2022.

Ian Won, direttore ad interim dell’ufficio per la sicurezza aerea della FAA che sovrintende i controlli di sicurezza e le certificazioni di Boeing, ha chiesto al costruttore di aerei statunitense in una lettera del 21 marzo di fornire un “programma di certificazione maturo” ed ha avvertito che i programmi di certificazione esistenti per il 737 MAX 10 e 777-9 “sono obsoleti e non riflettono più le attività del programma” come inteso dalla FAA, secondo una fonte di Reuters a conoscenza della questione.

Won avrebbe richiesto a Boeing, sempre secondo la fonte, aggiornamenti sui progressi per il 737 MAX 10 e per il 777-9: “per quanto riguarda l’attuale maturità del programma Boeing Model 737-10, la FAA teme che sarà significativamente sfidata a soddisfare la direttiva” del Congresso nel 2020, ovvero alla legge ‘Aircraft Certification, Safety, and Accountability Act‘, che ha riformato il modo in cui la FAA certifica i nuovi aerei. 

Boeing ha dichiarato a Reuters che continua a “lavorare in modo trasparente con la FAA per fornire le informazioni di cui hanno bisogno e rimanere impegnata a soddisfare le loro aspettative, anche per quanto riguarda le certificazioni 777-9 e 737-10″.

Reuters riferisce che è stato Il Seattle Times ha riportare per la prima volta l’esistenza della lettera, dove si legge anche che la FAA ha chiesto a Boeing un aggiornamento sulle date previste per le principali fasi necessarie prima che gli aerei possano ottenere la certificazione ed entrare in servizio commerciale.