Amsterdam Schiphol AMS

Viadotto di 250m. per la taxiway Quebec a Schiphol

  • 2 anni fa
  • 3minuti

Nuovo viadotto sulla A4 ora utilizzato dagli aerei in rullaggio per il raddoppio della taxyway Quebec a Schiphol

Da oggi a Schiphol è in funzione un nuovo viadotto di ben 250 metri sull’autostrada A4. Questo ponte aereo fa parte del progetto per trasformare l’unica via di rullaggio a corsia singola rimasta, la taxiway Quebec. 

Esiste una struttura di doppie vie di rullaggio per il rullaggio degli aeromobili intorno all’intero complesso del terminal, ad eccezione della via di rullaggio Quebec. Trasformare “Quebec” in una doppia via di rullaggio aumenta la sicurezza a Schiphol e migliora l’infrastruttura per le compagnie aeree e il controllo del traffico aereo dei Paesi Bassi.

La costruzione di un secondo viadotto su una delle autostrade più trafficate dei Paesi Bassi è stata un’operazione complessa. Misura 250 per 60 metri e ha una superficie totale di 15.000 metri quadrati. 

Per poter sostenere il peso delle due più grandi categorie di aeromobili, sono stati necessari 900 pali di fondazione. Il nuovo ponte aereo supera le autostrade, i tunnel di Schiphol e l’Abdijtunnel. La costruzione e l’apertura del nuovo ponte aereo sono andate secondo i programmi e nei limiti del budget.

Hanne Buis, Chief Projects & Assets Officer presso Royal Schiphol Group, ha commentato: “Rendendo il Quebec una doppia via di rullaggio, stiamo risolvendo due problemi contemporaneamente: la situazione sarà più gestibile per il controllo del traffico aereo dei Paesi Bassi, che dirige gli aerei in rullaggio, e gli aerei non dovranno più aspettare in fila. Stiamo quindi aumentando la sicurezza a Schiphol e migliorando allo stesso tempo il nostro servizio in aeroporto. Il completamento del nuovo ponte aereo è una pietra miliare fantastica nel progetto della doppia via di rullaggio Quebec

Costruzione sostenibile e circolare

Come è ormai una buona pratica a a schipol di adottare tecniche e materiali costruttivi, sostenibili e che utilizzino il più possibile un economia circolare, anche il progetto del nuovo viadotto per lataxiway ha tenuto conto di queste “buone pratiche costruttive e progettuali sostenibili”.

Gli edifici sono stati abbattuti in modo circolare, in modo che le parti potessero essere riutilizzate. Ne sono un esempio i 22.000 metri quadrati di copertura del tetto prelevati dagli edifici circostanti e trasformati in 8.800 tonnellate di asfalto. Inoltre, sono stati risparmiati 52.000 km di movimenti di trasporto grazie a un impianto di betonaggio temporaneo a Schiphol. 

La prossima fase

Il progetto della doppia via di rullaggio del Quebec si sta svolgendo per fasi. La prima fase – il completamento del ponte aereo con la nuova taxiway – è giunta a conclusione. La fase successiva prevede il collegamento della taxiway alle taxiway preesistenti. Schiphol prevede che questo terminerà nel 2025.