London Southend Airport SEN

London Southend rilancia

Tempo di lettura 2 minuti

L’aeroporto ha un business case “avvincente” che gli sta dando la fiducia necessaria per elaborare piani di investimento futuri, afferma il CEO Glyn Jones, intervistato da Routes.

Il CEO di London Southend Glyn Jones è fiducioso che il traffico passeggeri tornerà nonostante l’assenza di servizi commerciali durante la stagione invernale 2021/22.

Nel 2019 l’aeroporto ha gestito oltre due milioni di passeggeri, in crescita di circa il 37% rispetto ai 12 mesi precedenti, non solo grazie all’aumento delle operazione di easyJet e Ryanair, ma anche dall’ingresso di Wizz Air. 

Ryanair aveva una base a Southend, chiusa alla fine della S21.

Il gestore aeroportuale, il fondo Esken, per ora è in grado di ridurre al minimo al Cash flow per l’intera stagione invernale, in attesa di quella estiva, fiducioso che il traffico commerciale riprenderà, come afferma il CEO Glyn JonesSiamo ancora a soli 45 minuti di treno dal centro di Londra e abbiamo 8,2 milioni di persone a portata di mano”, ha detto Jones. “Data la domanda sottostante, sarei estremamente sorpreso se il tasso di crescita che abbiamo visto prima della pandemia non tornasse in due o tre anni”.

Come a Milano Linate, dove sono stati istallati i nuovi scanner, che consentono di non dover estrarre dal bagaglio i liquidi, anche Londra Southend ha istallato la stessa tecnologia, migliorando l’esperienza utente, diventando tra i 6 aeroporti della capitale inglese, quello con la migliore.

SEN potrà nel prossimo decennio arrivare ad una capacità di 10-12 milioni di passeggeri dagli attuali 6, con un investimento infrastrutturale previsto, che segue un accordo concordato da Esken ad agosto con un fondo collegato alla società di private equity statunitense The Carlyle Group per un prestito di 125 milioni di sterline (169 milioni di dollari), convertibile in una quota del 30% nell’aeroporto.

“Londra è ancora un enorme motore economico e rimarrà tale”, ha aggiunto Jones. “Il breve termine è ovviamente molto impegnativo, ma se continuiamo a concentrarci sulla soddisfazione dei nostri clienti e sul tenere sotto controllo i nostri costi, allora abbiamo una proposta molto interessante per il futuro”.

Credito fotografico: John Keeble/Getty Images

Translate