Alitalia

Alitalia: convocazione oggi al Ministero del lavoro

Tempo di lettura < 1 minuto

Sindacati e commissari Alitalia convocati al Ministero del lavoro il 1 ottobre, la convocazione e’ partita ieri nel pomeriggio.

Ribadendo il nostro NO ALLA CASSA INTEGRAZIONE FINO AL 2025. I tre ministri competenti discuteranno con le parti della “situazione dei lavoratori Alitalia” che continuano l’agitazione, con disservizi sull’operativo di Alitalia, ma ricordo che l’Italia vola anche senza Alitalia, quindi il governo non dovrà piegarsi alle minacce di bloccare i voli.

Nel frattempo sembra che i commissari siano un po’ troppo dalla parte dei dipendenti Alitalia, pur dovendo fare l’interesse dello stato, inaccettabile non solo il “consiglio” inviato per lettera ai ministri per la proroga della CIG fino al 2025 ma anche la posizione di ostacolo verso ITA, anche per i corsi di formazione per il personale ITA, i commissari hanno detto NO.

l’Italia vola anche senza Alitalia.

Ora mi auguro vivamente che il governo non si inginocchi a minacce che in realtà non devono farci paura e mettano in riga i commissari, altrimenti zero problemi, ITA non decolla e tutti a casa.

E’ necessario trovare per i lavoratori che non verranno assunti una soluzione di ammortizzatori e ricollocamento identica a quella utilizzata per tutti gli altri lavoratori in Italia, di ogni settore.

Volevamo salvarne molti e se lavoratori e sindacati continueranno a chiedere senza pensare ad (anche a) ITA, che dovrà “volare con le sue ali” cambiando modo di pensare e approcio, perché seppur l’azionista e’ lo stato, non e’ la vecchia Alitalia, o si cambia registro o si chiude.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017