Alitalia

Pubblicato il bando per la vendita del brand Alitalia

Tempo di lettura < 1 minuto

I commissari di Alitalia hanno dato il via al bando per la cessione del marchio Alitalia, gli interessati potranno inviare le proprie offerte entro il 4 ottobre.

Si parte da un minimo di 250 milioni di euro, anche se secondo le ultime valutazioni il brand ha un valore di 145-150 milioni di euro.

Potranno partecipare tutti i vettori, italiani ed esteri, anche se il bandi pone delle condizioni, tra cui COA e patrimonio, queste però non sono di ostacolo a nessuno dei vettori più noti.

Il prezzo di partenza potrebbe invece scoraggiare i grandi vettori, che però si divertiranno a creare azioni di disturbo che faranno crescere il prezzo, a questo punto ITA se riuscirà ad acquistarlo dovrà pagare di più e quindi c’è da chiedersi… ha senso?

Esiste una soluzione alternativa per utilizzare il marchio se la gara non andrà a buon fine? Secondo me si … e visto che nel mondo della finanza tutto ha un senso, probabilmente qualcuno ha già un piano B.

Parliamoci chiaro, a chi serve davvero il brand Alitalia ? Chi e’ disposto a pagarlo così tanto ? Come giustifico una spesa che potrebbe essere anche del doppio, rispetto al valore di mercato del bene?

Lo so che ci sarà sicuramente chi obbietterà che il marchio Alitalia ha una storia, che e’ molto riconosciuto … e’ il nome della nostra compagnia di bandiera … ok ok anche a me farebbe piacere che ITA o un altro vettore italiano possa utilizzare il brand Alitalia, ma non certo a quel prezzo, potrebbe mettere ITA in difficoltà ancor prima di decollare e io da contribuente, dico NO.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017