Norse Atlantic Airways

Norse: il leasing non un problema ma un vantaggio

Tempo di lettura < 1 minuto

Norse lo aveva sottolineato fin da subito, da quando Bjørn Tore Larsen ha iniziato a parlare di Norse e dei piani per sostituire Norwegian, ma con una compagnia aerea low cost completamente diversa.

Gli aeromobili della flotta di Norse Atlantic Airways saranno inizialmente 15, tutti ex Norwegian, Boeing B787 dreamliner che le due società di leasing dovevano riposizionare, tenerli fermi non conveniva e Larsen è riuscito ad ottenere ottimi contratti di noleggio, che garantiscono al vettore di mantenere i costi bassi e i più esposti al rischio saranno i locatori.

A confermarlo, ovviamente indirettamente, anche se i locatori sono ben consapevoli del rischio, è stato proprio Larsen in un intervista alla testata norvegese E24, che conferma anche di non essere preoccupato per i motori Rolls Royce Trent 1000 che hanno dato molti problemi a Norwegian e non solo.

“Siamo al 100% al sicuro sugli aerei. Ci vengono consegnati con un cosiddetto C-check completato, in cui sia l’aereo che il motore vengono aggiornati e controllati al 100%” afferma Bjørn Tore Larsen, fondatore e CEO di Norse Atlantic Airways.

Sul federaggio: “Non ne siamo dipendenti. Il nostro modello principale è riempire gli aerei da soli, dai grandi bacini di utenza con un numero sufficiente di passeggeri alle rotte su cui voleremo. Ma pensiamo che sia un vantaggio con partnership con alcuni player, ma non sarà una classica rete hub-and-spoke. È troppo complesso“, per ora conclude Larsen: “non abbiamo stipulato alcun accordo, ma abbiamo colloqui con giocatori specifici. Stipuleremo accordi quando arriveremo a cementare la rete che dovremo gestire.”