sustainable aviation

Primo volo in Scozia per l’aereo ibrido di Ampaire

Tempo di lettura 3 minuti

Ampaire ha effettuato nella giornata di ieri (12 agosto 2021) il primo volo elettrico ibrido in Scozia, attraversando il Pentland Firth dall’aeroporto di Kirkwall (KOI) sulle isole Orkney all’aeroporto regionale Wick John O’Groats Airport (WIC) nel nord della Scozia continentale. 

Questa pietra miliare segna la prima serie di voli dimostrativi nel Regno Unito, i primi ad operare su una rotta aerea regionale praticabile, fanno parte del progetto Sustainable Aviation Test Environment (SATE), guidato da Highlands and Islands Airports Limited (HIAL).  

Finanziato dalla Ricerca e Innovazione del Regno Unito (UKRI) attraverso l’Industrial Strategy Challenge Fund, SATE ha sede presso l’aeroporto di Kirkwall nelle Orkney, che ospita anche il primo centro di test per l’aviazione a basse emissioni di carbonio del Regno Unito. 

SATE fa parte della Future Flight Challenge dell’UKRI, creata per testare le tecnologie dell’aviazione a basse emissioni di carbonio, nonché per indagare sulle infrastrutture aeroportuali necessarie per supportare l’aviazione sostenibile.

Il dimostratore della tecnologia Electric EEL di Ampaire, un Cessna 337 a sei posti modificato, funziona a batteria e con un motore a combustione convenzionale. L’azienda sta sviluppando una linea di aggiornamenti di propulsori elettrici ibridi che ridurranno inizialmente le emissioni e i costi operativi fino al 25%, consentendo alle compagnie aeree regionali di servire meglio le rotte della vita in Scozia e in tutto il mondo.

Il pilota collaudatore Ampaire Justin Gillen ha commentato: “Il volo di oggi per Wick è andato senza intoppi, volando a 3500 piedi e 120 miglia all’ora. L’EEL elettrico è facile da pilotare e finora abbiamo raggiunto un totale di cinque ore qui”.

Questo è un primo passo importante per decarbonizzare l’aviazione regionale scozzese, riducendo al contempo i costi del servizio aereo”, ha affermato il fondatore e CEO di Ampaire Kevin Noertker. “È un modello per ciò che Ampaire sarà in grado di offrire ai vettori regionali ovunque”. La società vede i suoi aggiornamenti elettrici ibridi come un catalizzatore per velivoli completamente elettrici a emissioni zero, poiché la tecnologia delle batterie avanza e l’infrastruttura di ricarica aeroportuale matura. Con le emissioni di CO 2 in aumento del 70% più velocemente del previsto”, ha affermato Noertker, “il passaggio alla tecnologia a emissioni zero è fondamentale. Siamo lieti di fare un grande passo in quella direzione qui in Scozia”.

Accogliendo favorevolmente l’iniziativa, Graeme Dey, ministro dei trasporti del governo scozzese, ha commentato: “Il test center di Kirkwall e aziende come Ampaire hanno posto la Scozia in prima linea nella transizione verso l’aviazione a basse emissioni di carbonio. Questi voli dimostrativi sono un passo importante verso la realizzazione del nostro impegno a decarbonizzare i voli passeggeri di linea in Scozia entro il 2040”.

Susan Ying, SVP di Ampaire per le operazioni globali, ha commentato: “Siamo lieti di aver fatto la storia in Scozia questa settimana con questi pionieristici voli elettrici ibridi su rotte di salvataggio commercialmente valide, un importante passaggio al servizio aereo di linea e sostenibile. Gli aerei ibridi-elettrici raggiungono due obiettivi: ridurre le emissioni nocive e ridurre i costi operativi al punto che rotte come Wick-Kirkwall diventano praticabili per i vettori regionali. Possono anche rendere le rotte attuali più redditizie, abbassando le tariffe e rafforzando la connettività”.

Lorna Jack, presidente di HIAL, ha dichiarato: “Il progetto SATE è una collaborazione molto importante per HIAL. Il nostro coinvolgimento significa che possiamo supportare progetti innovativi dei nostri partner per raggiungere un obiettivo condiviso, decarbonizzare le nostre operazioni e fornire un’aviazione sostenibile dal punto di vista ambientale. Ampaire è all’avanguardia nella fornitura di velivoli a propulsione elettrica che potrebbero fornire una valida fonte di energia alternativa per il settore dell’aviazione. È molto eccitante vedere questa tecnologia testata per la prima volta in Scozia e siamo orgogliosi che l’aeroporto di Kirkwall sia l’hub per questo e futuri progetti SATE. Il nostro obiettivo è che HIAL sia in prima linea negli sforzi della Scozia per la transizione verso un futuro a basse emissioni di carbonio”, ha aggiunto.

Simon Masters, vicedirettore della sfida e UKRI Future Flight Challenge, ha dichiarato: “La Future Flight Challenge sta guidando lo sviluppo di nuove ambiziose tecnologie aeronautiche, finanziando progetti che renderanno i viaggi aerei più ecologici e migliorando i collegamenti con le comunità rurali e remote. Siamo orgogliosi di lavorare con Ampaire e i loro partner su questi progetti all’avanguardia che mostreranno come l’innovazione può offrire benefici tangibili alle comunità locali. Non vedo l’ora di lavorare con questo consorzio di livello mondiale mentre vanno avanti con le loro prove sugli aerei”.

Con il completamento delle prove di volo attraverso il progetto SATE, l’aereo Ampaire viaggerà nel sud-ovest dell’Inghilterra dove effettuerà ulteriori voli dimostrativi tra Exeter e la Cornovaglia nell’ambito del progetto 2ZERO (Towards Zero Emissions in Regional Aircraft Operations) guidato da Ampaire.

Ampair-first-demostration-hybrid-flight-in-Scotland

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017