Brexit

Il primo vero costo della Brexit per i viaggiatori…

Tempo di lettura < 1 minuto

L’UE ha già confermato che i cittadini britannici potranno beneficiare dell’ETIAS quando sarà lanciato alla fine del 2022. Ciò significa che i cittadini del Regno Unito non avranno bisogno di un visto per soggiorni brevi in ​​Europa dopo la Brexit, ma dovranno effettuare online una richiesta ETIAS, con il pagamento di una tassa.

In quanto cittadini UE, pre-Brexit, i britannici avevano goduto della libertà di movimento in tutta l’UE, ora ci sono nuovi requisiti, differenti per permanenze di lunga o breve durata.

I titolari di passaporto britannico devono soddisfare tutti i requisiti ETIAS per i cittadini di paesi terzi per poter fare domanda.

I viaggiatori britannici dovranno pagare 7 euro a partire dal prossimo anno, da quando entro la fine del 2022 il nuovo sistema ETIAS dovrebbe entrare in vigore. 

L’autorizzazione ha una durata di tre anni.

Controlli di sicurezza all'ingresso e all'uscita dello spazio Schengen
Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017