Volotea

Volotea +10% vs 2019

Tempo di lettura 2 minuti

Volotea tra le grandi low cost europee, insieme a Pegasus, Wideroe che opera voli regionali tra le città scandinave e Logan Air, hanno recuperato tutto il GAP con il 2019, effettuando un numero di voli maggiore rispetto alla summer pre-pandemica (S19).

Come ha fatto Volotea a superare se stessa e a recuperare prima anche delle altre, effettuando un numero di voli maggiori rispetto al 2019 è molto chiaro, una strategia che applicata già lo scorso anno in breve tempo, nel 2021 si sta confermando vincente, con una modifica di non poco conto, aerei più grandi e anche se di poco, la flotta è cresciuta di qualche unità.

Come Wideroe e Logan Air, Volotea ha puntato nuovamente sulle rotte che con una programmazione di pochi mesi in anticipo avrebbe potuto operare con più sicurezza, visti gli scenari probabili che si sarebbero potuti verificare durante questa estate.

EUROCONTROL %vs 2019 (Daily) domenica 4 luglio 2021.

Rotte domestiche, poche e con poche frequenze verso destinazioni internazionali, lo scorso anno Volotea ad agosto riuscì a recuperare gran parte del traffico pre pandemia, segnando un -9%, quest’anno già a luglio sta segnando un +10%.

Il grafico precedente si riferisce alla sola giornata di ieri, il successivo mostra invece il trend di Volotea, che ormai si è assestato e potrebbe ancora crescere.

EUROCONTROL Daily Traffic Variation – Aircraft Operators Volotea

Gran parte delle compagnie aeree che però in termini di flotta non sono compatibili, stanno recuperando terreno più velocemente dello scorso anno, un trend che sta vedendo tra i protagonisti, i vettori che hanno saputo programmare meglio la propria estate, con un attenta valutazione degli scenari prevedibili, senza arroccarsi, ma come lo scorso anno, dimostrando flessibilità, resilienza e obbiettività.

A questo proposito, vi ripropongo la mia intervista a Valeria Rebasti Country Manager Italy & Southeastern Europe di Volotea, che dimostra come a febbraio Volotea aveva le idee già molto chiare sull’estate.

Fondamentale infatti anche durante quest’anno, una approfondita conoscenza dei singoli mercati, della politica delle singole nazioni, variabili che dovevano essere tutte considerate, per costruire degli scenari realistici, gran parte di quello che sta succedendo in Europa e nel Regno Unito oggi, era assolutamente prevedibile.

A questo punto è improbabile che Volotea subirà una flessione nei prossimi mesi, visto il network della compagnia.

Fonte dei dati: EUROCONTROL aggiornati al 5 luglio 2021.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017