Air Dolomiti

Un appello dei vettori italiani al governo

Tempo di lettura < 1 minuto

Neos, Air Dolomiti e Blue Panorama tornano nuovamente a far sentire la loro voce, in una lettera inviata al presidente del consiglio italiano Mario Draghi.

Mentre le compensazioni previste nel 2020 per i danni subiti dal Covid non sono mai arrivati alle tre compagnie italiane e quelli ad Alitalia, seppur con qualche ritardo, sono sempre arrivati, oggi Neos, Air Dolomiti e Blue Panorama, chiedono che vengano previsti almeno 150 milioni di euro per supportare le aziende del comparto aereo in Italia.

Il 19 marzo scorso, le tre compagnie avevano sollecitato il governo a procedere con il versamento dei fondi stanziati nel 2020.

Nel comunicato congiunto, Neos, Air Dolomiti e Blue Panorama spiegano che “ad oggi , su questo tema non vi è stato alcun incontro con il Ministro delle Infrastrutture e delle Mobilità Sostenibili Enrico Giovannini. I tre vettori chiedono quindi un intervento del Governo e del Presidente Draghi che sia rapido e tempestivo per il futuro del trasporto aereo italiano. Il sistema Italiano ha bisogno che tutte le aziende del comparto aereo siano sostenute vista la gravità della crisi”.

Nel frattempo si parla già di ulteriori fondi che il governo starebbe per versare ad Alitalia ed ITA e giustamente i tre vettori, dove nei loro aerei spicca il nostro tricolore auspicano che non si verifichi una disparità di trattamento tra gli stessi lavoratori e le stesse imprese del medesimo settore del trasporto aereo, in particolare verso le categorie di tale comparto”.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017