Amsterdam Schiphol AMS

ECORⓇ: pannelli di costruzione per Schiphol dalla sua erba

L’aeroporto di Schiphol ed ECORⓇ trasformeranno l’erba tagliata dalle zone verdi del sedime aeroportuale in pannelli utilizzabili per contro soffitti, pareti e superfici calpestabili.

Verranno realizzati circa 100.000 metri quadrati di pannelli ogni anno, che verranno utilizzati in aeroporto e non solo, un economia circolare completa e green.

Per motivi di sicurezza, l’erba di Schiphol è resa poco attraente per gli uccelli e la falciamo regolarmente. Tutta quell’erba ora è uno spreco, ora la utilizziamo come materia prima. Ciò è pienamente in linea con la nostra ambizione di essere un aeroporto senza rifiuti entro il 2030. Vogliamo essere completamente circolari (economia circolare) entro il 2050 “, afferma Mirjam de Boer, Asset Management Director presso Royal Schiphol Group.

Le aeree verdi dell’aeroporto di Schiphol si estendono per circa mille ettari intorno alle piste e ora fornirà 5000 tonnellate di erba falciata all’anno a ECORⓇ come materia prima per nuovi prodotti. Un ulteriore vantaggio è che l’erba immagazzina CO2, che viene trattenuta quando riutilizzata invece di essere emessa. L’erba viene pulita e pressata senza prodotti chimici durante la trasformazione in pannelli.

Una tecnologia collaudata

Le parti hanno collaborato allo sviluppo dei pannelli negli ultimi anni. Prima che Schiphol ed ECORⓇ iniziassero a produrre su larga scala, i pannelli sono stati ampiamente testati per essere utilizzati in aeroporto. I pannelli sono certificati, ignifughi e hanno una qualità paragonabile ai noti pannelli MDF.

Schiphol garantisce l’acquisto di alcuni dei prodotti fabbricati. Il suo utilizzo è ancorato all’accordo con le società di costruzioni olandesi con cui Schiphol collabora. Il resto dei pannelli sarà venduto.

Navied Tavakolly, sviluppatore aziendale di economia circolare presso ECOR Ⓡ e responsabile del progetto: “Schiphol ha dimostrato di essere un pioniere nell’elaborazione di un business case circolare. Collegando la fornitura di erba alla produzione e all’acquisto di pannelli, entrambe le organizzazioni possono ampliare ulteriormente il loro modello circolare. Abbiamo quindi chiamato il pannello sviluppato “ECORⓇ Greenfields Alloy”: un riferimento al potenziale senza precedenti dell’erba verde, degli aeroporti e della capacità di innovare e (ri) sviluppare “.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017