AENA

La Spagna intende aumentare la tassazione sui voli

Un aumento generalizzato anche sui pedaggi autostradali per limitare le emissioni, questo e’ l’obbiettivo del governo spagnolo, proposta al vaglio della Commissione Europea.

Un’aumento della tassazione che colpirà anche il settore aereo, in maniera del tutto ingiustificata e come al solito nel modo più semplice per aumentare le entrate a danno del consumatore e di un settore che più di altri e’ stato colpito dalla crisi causata dal Covid.

La Spagna non e’ il primo paese che intende percorrere questa strada con un obbiettivo dichiarato del tutto condivisibile, ma che poi nel concreto e’ iniquo e non prende in considerazione il contesto reale dell’aviazione e la situazione attuale del mercato e dell’impatto sul clima del trasporto aereo.

Il trasporto aereo ha un impatto di meno del 4% sul totale delle emissioni mentre il trasporto su gomma poco meno del 20%.

Il ministro dell’Economia spagnolo Nadia Calvino giustifica l’aumento della tassazione per autostrade e voli al fine di ridurre le emissioni di carbonio, come parte del piano per accedere al fondo di recupero pandemico COVID-19 dell’Unione europea e ottenere l’accesso a 140 miliardi di euro (170 miliardi di dollari) in fondi dell’UE.

“Dopo anni di sottofinanziamento, dobbiamo trovare modi per finanziare la manutenzione delle nostre strade – queste potrebbero coinvolgere tutti i contribuenti, o solo chi le usa“, ha detto il ministro dell’economia Calvino. “Il pay-per-use è il modello europeo e mi sembra il più giusto”, da precisare che Il ministro dell’Energia Teresa Ribera ha detto questa nuova politica non verrà imposta fino a quando non inizierà la ripresa economica.

Se per le autostrade il ragionamento “non fa una piega” e’ evidente che per il trasporto aereo e’ inapplicabile e privo di senso.

Per quanto riguarda il settore aereo, i ministri non hanno fornito maggiori dettagli, a parte l’obiettivo di ridurre le emissioni, che abbiamo discusso in precedenza.

Ribera ha affermato che il piano fiscale per il trasporto aereo è previsto per luglio del prossimo anno e la Spagna seguirà le raccomandazioni dell’UE su una questione che fa parte di un più ampio dibattito europeo.

Greta Thunberg ne sarà felice, ah dimenticavo che lei come moltissimi, altri di aviazione ne sa poco o nulla.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017