Bromma Stockholm Airport

I piani per chiudere l’aeroporto di Bromma a Stoccolma

L’aeroporto di Bromma, a pochi km dal centro città, circondato da zone residenziali, verrà chiuso nei prossimi mesi per dare spazio a nuove abitazioni.

A Bromma, nell’ultimo anno pre-pandemia, sono transitato poco più di 2,5 milioni di passeggeri, il basso numero di passeggeri, la necessità di nuovi alloggi a Stoccolma e la capacità già disponibili e pianificabile nell’aeroporto di Stoccolma Arlanda, ne giustificano la chiusura.

Se ne parlava da qualche anno, la pandemia ha solo accelerato la decisione finale, nessun obbiettivo diverso da quelli sopra citati, chiudere ora l’aeroporto in una fase in cui i voli sono ancora limitati, non creerebbe alcun disservizio a vettori e passeggeri.

Nel settembre 2020, Swedavia la società di gestione di entrambi gli aeroporti svedesi, ha comunicato che mantenere aperto l’aeroporto di Bromma “non era più giustificato per motivi commerciali”, confermando la possibilità di spostare senza alcun problema il traffico dell’aeroporto di Bromma a Arlanda.

Alla fine di aprile di 2021, il Ministro del clima e dell’ambiente e il Ministro delle infrastrutture hanno confermato che l’aeroporto di Bromma non è più commercialmente giustificato, aprendo la possibilità della conversione dell’area in abitativa su una superficie di 1,62 chilometri quadrati.

Per quanto riguarda l’aeroporto di Arlanda, Swedavia afferma che saranno necessari ulteriori investimenti non nel breve termine, con la realizzazione di una nuova pista.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017